giovedì , Ottobre 21 2021

La Nissa ribalta la gara nel finale e vince ad Enna

Enna: La Nissa si ripete al Gaeta e dopo aver eliminato l’Enna in Coppa Italia nel finale è riuscita prima ad agguantare il pareggio e poi a vincere a due minuti dalla fine con Illario che ha sorpreso la difesa gialloverde. Protagonista in assoluto l’ex Diop che non solo ha segnato due ottimi gol, sorprendendo la difesa gialloverde ma è stato anche presente nella realizzazione della terza rete. Troppi falli cattivi e volontari non sono stati fischiati ad ambedue le squadre con la conseguenza di innervosire tutti, pubblico compreso e ad incattivire i contrasti tra i giocatori. L’Enna ha giocato una buona partita per certi aspetti si è mossa meglio della Nissa solo che non è riuscita a finalizzare la sua manovra gestita dal trio Bello, Diara e Caronia che costituiscono un buon centro campo, solo che non sempre hanno trovato collaborazione nelle punte mentre di contro la Nissa si è dimostrata più esperta nel gestire le manovre offensive e soprattutto le mischie sotto la porta del giovane Li Pani, un 2004 che ha sostituito Dolenti infortunato per la frattura di tre dita di una mano. La partita è vissuta di momenti, di tentativi offensivi, ma anche di tanti errori nello sviluppo della manovra offensiva aiutando per certi aspetti le difese avversarie. Ambedue le squadre hanno giocato con il modulo 4-3-3 mobili a seconda delle occasioni che venivano fuori ma sempre pronte le due squadre a potenziare la difesa quando c’era l’occasione. Ad aprire le ostilità è stata l’Enna che ha cercato subito di proiettarsi in avanti solo che al 16’ un angolo battuto dalla Nissa consentiva a Diop di realizzare la rete del vantaggio. Sulle ali del gol realizzato la Nissa continuava a spingere nel tentativo del raddoppio ma l’Enna con Caronia e Russo cercava di creare occasioni dal sinistro con la collaborazione tra Russo e Caronia e la presenza di Bello a centro campo, poche però le occasioni. Nel finale del primo tempo l’Enna con De Luca e Caronia crea delle occasioni da rete ma sono realizzazioni imprecise. Ad inizio di ripresa l’Enna spinge ed al 50’ una punizione di Diara consente a Graziano di testa di battere Jaber e raggiungere il pareggio. Sulle ali dell’entusiasmo l’Enna continua a spingere in avanti, al 60’ lancio sulla sinistra da parte di Caronia e Girgenti, sostituto di Bello, con un gran tiro batte imparabilmente Jaber portando l’Enna in vantaggio. Segnato il secondo gol l’Enna spinge per concretizzare la sua vittoria, invece la Nissa spinge sulla sinistra ed all’84’ a seguito di un calcio d’angolo Diop si alza su tutti e di testa realizza il gol del pareggio. L’Enna accusa il colpo, la Nissa riesce a spingere con grande impegno e all’88’ Illario riesce ad evitare un difensore e a battere il giovane Lipani. La gara si chiude con una punizione dell’Enna che non sortisce alcun effetto.

Enna Calcio: Li Pani, Santonocito, Russo, Diara, Di Marco, Giuffrida, Graziano, Bello (dal 51’ Girgenti, De Luca, Caronia (dal 74’Kipari), Di Dio. All. Catania
Nissa: Jaber, Tosto, Conti, (dal 74’ Galletti, Bisogno (dal 62’ Montalbano), Diop, Campanaro, Illario, Garofalo (dal 81’ Santamaria), Matera, Prestia ( dal 59’Retucci), Sackan). All. Boganni
Arbitro Comito di Messina
Marcatori: Al 16’ Diop, Al 50’Graziano, al 60’ Girgenti, all’84’ Diop, all’88’ Illario
Ammoniti: Santanocito, Russo, Graziano e De Luca per l’Enna; Tosto per la Nissa