giovedì , Ottobre 21 2021

Leonforte. Lago Nicoletti in agonia, rischia l’interramento

Nei pressi di Pirato, tra Enna e Leonforte, si trova da quasi cinquanta anni il lago artificiale Nicoletti, alimentato dal fiume Dittaino ed in grado di accumulare sino ad una capacità di 19 milioni di metri cubi.

In questo momento il lago Nicoletti si trova ad avere poca acqua per la scarsità delle piogge nel territorio, ma nonostante questo ogni giorno il livello dell’acqua si abbassa di uno due centimetri perché escono circa sei milioni di metri cubi per alimentare i terreni della piana di Dittaino e terreni della piana di Catania. Le acque del lago Nicoletti contengono diverse specie ittiche come trote, carpe, pesci gatto, albarelle ed anche la fauna ittica è in difficoltà perché si trova a vivere in un ambiante quasi asfittico. Ovviamente tutti sperano che in questo periodo si blocchi l’alimentazione idrica per consentire al livello del lago di crescere e di tornare a vivere con tutta la sua fauna ittica. Ci sono anche delle difficoltà dal punto di vista sportivo perché il lago è una delle sedi in Italia per la pratica dello sci nautico e per le gare di canoa con la organizzazione di manifestazioni a carattere nazionale e per gli allenamenti di atleti che si trovano al vertice del loro sport. In questo momento fare allenamenti è molto difficile specie per la canoa tanto è vero che qualche manifestazione è saltata ed è stata trasferita in altro impianto. Ci vuole tempo e soprattutto aspettare che la raccolta idrica sia concreta. Un controllo della situazione del lago Nicoletti è necessario per evitare l’interramento ed è necessario che i gestori dello stesso  blocchino l’erogazione idrica continua in modo da far accumulare acqua in questo periodo di grandi piogge e consentire che il lago riprenda la sua vita sia per l’agricoltura ma anche per gli sport acquatici.