domenica , Luglio 3 2022

Valguarnera, Consiglieri invitano sindaco ad inviare esposto in Procura contro l’Asp causa interruzione Guardia Medica

Valguarnera. A causa della temporanea chiusura del Presidio di Guardia Medica perpetuatasi per diversi giorni e ripreso da stamane, così come preannunciato, i due consiglieri di opposizione Angelo Bruno (PD) e Giuseppe Speranza (Liberta è Partecipazione), attraverso una mozione, chiedono al Consiglio Comunale di predisporre formale diffida nei confronti dell’Asp di Enna affinché avvii ogni azione utile al reperimento del personale necessario. Ed inoltre di dare mandato al Sindaco affinché predisponga con urgenza un formale esposto alla Procura della Repubblica di Enna nei confronti dell’Asp per interruzione di pubblico servizio. La nota dei due consiglieri è stata inviata pure all’Assessorato regionale alla Sanità, alla Procura della Repubblica e al Prefetto . “Da anni –scrivono i due consiglieri- assistiamo ad un costante disimpegno dell’Asp di Enna che ha notevolmente ridotto il numero delle prestazioni sanitarie in luogo, non ultimo, la sospensione dei servizi ambulatoriali di cardiologia, otorinolaringoiatria, oculistica e il mancato ripristino dei locali del poliambulatorio “S. Arena” chiuso dal 2016. La nostra comunità, negli ultimi mesi, è stata privata anche in più occasioni del servizio “118” con il mezzo di soccorso assegnato ad altre comunità. Non ultima, la chiusura del presidio della Guardia Medica che così come disciplinato dall’art. 340 del codice penale rappresenta una chiara interruzione di pubblico servizio a danno dei nostri concittadini”.
Rino Caltagirone