martedì , Gennaio 18 2022

Accompagna la figlia all’altare, 68enne di Villarosa, muore per un malore poche ore dopo

Treviso. Un malore improvviso l’ha stroncata poche ore dopo aver accompagnato la figlia Manuela all’altare, per il suo matrimonio con Antonino, alla chiesa di Godega di Sant’Urbano. Maria Grazia Spallina, 68 anni, è mancata nella notte di sabato scorso. La donna era da tempo in cura al Cro di Aviano, debilitata da una grave malattia che non le rendeva facile la deambulazione. Nel giorno più bello della figlia, infermiera come il marito, ha voluto farle l’ultimo regalo. Dalla gioia però, nell’arco di poche ore, la famiglia è stata investita dal dolore per la perdita della donna. Maria Grazia, siciliana, originaria di Villarosa (Enna), aveva lavorato in passato come impiegata nel tribunale di Enna e nella cancelleria del giudice di pace di Villarosa: si era trasferita nella Marca, con il marito Enrico, solo da alcuni mesi, per potersi sottoporre alle cure del centro oncologico di Aviano. Lascia anche un altro figlio, Salvatore, un fratello, Domenico, e numerosi parenti che nello scorso week end erano giunti dalla Sicilia per partecipare alle nozze. La 68enne ha avvertito un malore nella notte di sabato ed è stata poi trasferita all’ospedale di Conegliano, dove è poi mancata. Il funerale si terrà domani alle 10.30 presso la chiesa parrocchiale di Godega.