lunedì , Maggio 16 2022

Autogrill, Belsito “Puntiamo sui giovani per la ripartenza”

PALERMO (ITALPRESS) – “Quella che stiamo vivendo è una crisi sanitaria ma soprattutto organizzativa. Una crisi che ha limitato la mobilità, elemento di cui vive la nostra azienda. Ma anche nel primo lockdown siamo sempre rimasti aperti per svolgere il servizio pubblico che abbiamo sempre garantito”. Così Gabriele Belsito, HR Director Europe-Italy di Autogrill, intervistato dall’Italpress. “E’ stato un periodo complesso che abbiamo gestito assicurando la continuità di servizio. Oggi la situazione è diversa ma la mobilità, soprattutto quella a lungo raggio, non è ancora pienamente ripartita, gli effetti della crisi si sentono ancora. Gli andamenti del traffico sono diversi tra canali e canali, alcuni soffrono di più come gli aeroporti, l’autostrada ha dato segni di ripresa più rapidi. Non abbiamo mai smesso di investire, per questo – continua Belsito – abbiamo lanciato in Sicilia Campus Autogrill, un’iniziativa rivolta all’inserimento lavorativo dei giovani”.
“Abbiamo innovato con la ristrutturazione di alcuni punti vendita, ma anche nell’offerta prodotti. Dobbiamo essere pronti per la ripartenza e persone preparate sono necessarie – aggiunge il manager -. Il progetto ha l’obiettivo di reclutare 40 giovani in Sicilia che faranno un periodo di formazione pratica e teorica per un mese e un’esperienza lavorativa di sei mesi per essere poi inseriti in azienda con un apprendistato professionalizzante per la funzione di responsabile di servizio, il primo livello di middle management nei nostri punti vendita”.
Dalle istituzioni e dal sistema della formazione “abbiamo trovato rispondenza e appoggio anche se noi, essendo una grande azienda, un tipo di percorso come questo possiamo strutturarlo con investimenti autonomi. Per realtà più piccole della nostra potrebbe essere più difficile, ma possiamo essere da esempio. Queste realtà potrebbero unire le forze mettendosi insieme, facendo rete. Il mondo della ristorazione ha bisogno di ripartire e per farlo servono persone competenti e motivate. Un giovane può sviluppare da noi la cultura del lavoro, maturando la capacità di svolgere attività di bar e ristorazione in un’azienda che da tanti anni opera su tutto il territorio nazionale”, conclude Belsito.
(ITALPRESS).