venerdì , Maggio 20 2022

Sicilia zona arancione. Covid 21/1: nuovi positivi 7.418 e 26 decessi, Prov.Enna 178 – Tot.Enna città positivi 591 decessi 2 – In Italia 179.106 casi e 373 morti

La Sicilia passa in zona arancione insieme ad Abruzzo, Friuli Venezia Giulia e Piemonte. Lo ha deciso il Ministro della Salute, Roberto Speranza, alla luce dei dati del monitoraggio settimanale, firmando una nuova ordinanza che prevede anche il passaggio di Puglia e Sardegna in giallo.

La Sicilia ha sforato tutti e tre i parametri che determinano il cambio di colore: nell’ultima settimana l’incidenza è stata di 1.169,4 nuovi casi su centomila abitanti a fronte della soglia di 250, l’occupazione dei reparti ordinari è salita al 36,6 per cento (il tetto è il 30), quella delle Terapie intensive al 20,2 (a fronte della soglia del 20).
In Sicilia oggi 21 gennaio 2022: 7.418 di positività al virus del Covid in Sicilia e altre 26 vittime. Stabile il tasso di positività e anche i ricoveri. I ricoverati con sintomi sono 1.417, 170 in terapia intensiva, 14 del giorno. I tamponi effettuati 46.999. Tasso di positività al 15,8%.
I casi di contagio nelle singole province:
Palermo: 138.427 (1971)
Catania: 137.102 (1432)
Messina: 66.874 (511)
Siracusa: 49.189 (886)
Trapani: 38.299 (629)
Ragusa: 37.966 (725)
Agrigento: 37.687 (458)
Caltanissetta: 35.952 (628)
Enna: 17.317 (178).

Enna città positivi 591 (ieri 532), in quarantena 50 (ieri 56), 78 ricoverati 0 in terapia intensiva – 2 decessi in malattie infettive. I positivi aumentano in quanto l’Asp sta inserendo adesso quelli dispersi dal 31 dicembre a 6 gennaio.

IN ITALIA: Sono 179.106 i nuovi contagi da Covid nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 188.797. Le vittime sono invece 373, mentre ieri erano state 385. Sono 1.117.553 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 1.110.266. Il tasso di positività è al 16%, in lieve calo rispetto al 17% di ieri. Sono 1.707 i pazienti in terapia intensiva, 9 in più nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono 148. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 19.485, ovvero 174 in meno rispetto a ieri.

ZONA ARANCIONE: Cosa cambia, limiti soprattutto per i no-vax

Le restrizioni sono differenti rispetto al passato e non riguardano chi possiede il super green pass (vaccinazione o avvenuta guarigione), bensì soltanto i soggetti non vaccinati che in Sicilia sono 566mila. Per chi non ha il green pass, gli spostamenti con mezzo proprio verso altri comuni della stessa Regione o verso altre Regioni sono consentiti solo per lavoro, necessità, salute o per servizi che non siano disponibili nel proprio comune (ed è necessaria in questi caso l’autocertificazione). Restano consentiti invece gli spostamenti dai comuni con un massimo di 5.000 abitanti, verso altri comuni entro i 30 km, tranne che verso il capoluogo di provincia. È vietato l’accesso ai negozi presenti nei centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi (tranne alimentari, edicole, librerie, farmacie, tabacchi). A chi ha il green pass base, che si ottiene con tampone negativo, è vietato l’accesso ai negozi presenti nei centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi (eccetto alimentari, edicole, librerie, farmacie, tabacchi), l’effettuazione di corsi di formazione in presenza e la pratica di sport di contatto all’aperto.

Oltre 3 milioni di contagi al giorno nel mondo. Record di nuovi casi in Germania, Portogallo e Romania. In Australia 88 decessi in un giorno: mai così tanti. In Inghilterra parte la prima fase di revoca delle restrizioni. L’Austria approva l’obbligo vaccinale per gli over 18. Israele, Ministro Difesa Gantz positivo: ha fatto quattro dosi di vaccino.