venerdì , Maggio 20 2022

Covid 28/1: Sicilia nuovi positivi 7.100 e 47 decessi, Prov.Enna 158 – Tot.Enna città positivi 366 – In Italia 143.898 casi e 378 morti

covid corona28 GEN – Sono 7.100 i nuovi casi di Covid19 registrati nelle ultime 24 ore in Sicilia, a fronte di 45.661 tamponi processati.
Il giorno precedente erano 7.369. Il tasso di positività ha un leggero aumento: è al 15,5%, ieri era al 15,2%. L’isola è al nono posto per contagi in Italia. Gli attuali positivi sono 231.716 con un aumento di 2.137 casi. I guariti sono 5.474 mentre le vittime sono 47 e portano il totale dei decessi a 8.424.
Sul fronte ospedaliero sono 1.601 ricoverati, con un paziente in più rispetto a ieri, mentre in Terapia intensiva sono 145, cinque casi in meno.
Questi i dati del contagio per province: Palermo 1.587, Catania 1.602, Messina 933, Siracusa 998, Trapani 504, Ragusa 835, Caltanissetta 588, Agrigento 453, Enna 158.

Enna città positivi 366 (ieri 362), in quarantena 63 (ieri 63), 8 ricoverati 0 in terapia intensiva.

Sono 143.898 i nuovi casi di Covid in Italia (ieri sono stati 155.697). Sale così ad almeno 10.683.948 il numero di persone che hanno contratto il virus Sars-CoV-2 (compresi guariti e morti) dall’inizio dell’epidemia. I decessi odierni sono 378 (ieri 389), per un totale di 145.537 vittime da febbraio 2020.
Le persone guarite o dimesse sono complessivamente 7.869.583 e 181.594 quelle che sono diventate negative nelle ultime 24 ore (ieri 165.779). Gli attuali positivi — i soggetti che hanno il virus — risultano essere in tutto 2.668.828, pari a -37.625 rispetto a ieri (-10.128 il giorno prima).
I tamponi totali (molecolari e antigenici) sono stati 1.051.288, ovvero 11.532 in più rispetto a ieri quando erano stati 1.039.756. Il tasso di positività scende al 13,7% (l’approssimazione di 13,687%); ieri era 15%.
Meno contagi in 24 ore rispetto a ieri. Come di consueto, la curva in oscillazione si muove verso il basso in vista del weekend. La tendenza è comunque in discesa lenta, come mostra il confronto con lo scorso venerdì (21 gennaio) — lo stesso giorno della settimana — quando sono stati registrati +179.106 casi con un tasso del 16,4%: oggi, infatti, ci sono meno nuove infezioni di quel giorno, con una percentuale inferiore (13,7% contro 16,4%).
A confermare un miglioramento dello scenario è il monitoraggio dell’Iss: l’indice Rt sui sintomatici scende a 0,97 (era 1,31 la scorsa settimana), sotto la soglia epidemica di 1. Si abbassa anche l’incidenza dei casi, attestandosi a 1.823 casi per 100mila abitanti (era 2.011 per 100mila nel report precedente).
Diminuiscono le degenze in ogni area per il terzo giorno consecutivo. I posti letto occupati nei reparti Covid ordinari sono -57 (ieri -148), per un totale di 19.796 ricoverati. I posti letto occupati in terapia intensiva (TI) sono -15 (ieri -20) — si tratta del saldo tra le persone uscite e quelle entrate in TI —, portando il totale dei malati più gravi a 1.630, con 126 ingressi in rianimazione (ieri 125).
Nessun cambio di colore per le regioni. In Italia variante Omicron al 95,8%. Figliuolo: “A febbraio primi arrivi pillola anti covid Pfizer”. Cambiano le regole su quarantena a scuola: niente test per vaccinati e stop al certificato per contatti di positivi : nuovo dl la settimana prossima.

Nel mondo oltre 366 milioni di casi accertati da inizio pandemia e 5,6 milioni di morti per covid. Von der Leyen: “In Ue oltre metà adulti ha fatto terza dose del vaccino covid”. In Russia record di casi Covid per ottavo giorno consecutivo. In Grecia calano i nuovi casi e si allentano le restrizioni. norme anti covid ridotte anche in Scozia e Galles.