lunedì , Maggio 16 2022

Le sorelle Rizzo di Catenanuova acquistano una casa ad 1 euro nel centro storico di Troina

Le sorelle Renata e Roberta Rizzo di Catenanuova hanno acquistato, al prezzo di 1 euro, una casa ricadente centro storico di Troina, e precisamente nel quartiere Santa Lucia. Di quartiere il centro storico di Troina ne conta altri, come Scalforio, Piazza Vecchia, San Rocco, la parte alta del Borgo e di San Basilio. Una delle due sorelle, Renata, vive a Padova, mentre l’altra, Roberta, è assessore al comune di Catenanuova. L’acquisto di una delle case del centro storico rappresenta – come hanno dichiarato le due sorelle Rizzo – “il primo passo di un progetto imprenditoriale per trasformare questa casa in una struttura turistica ricettiva”. Naturalmente una sola casa non basta. Ne dovranno acquistare delle altre. E nei quartieri del centro storico di Troina di case vuote e abbondonate, di cui i proprietari vogliono disfarsi, ce ne sono molte. Il guaio, per Troina, è che di case vuote ne ha anche nei quartieri di nuova costruzione. Il paese dispone di un patrimonio edilizio immenso, che può accogliere 22 mila abitanti, a fronte di una popolazione che diminuisce di anno in anno fino a scendere di molto sotto la soglia di 9 mila abitanti. L’idea di trasformare la case disabitate e abbandonate del centro storico in strutture turistiche ricettive non è un’idea peregrina, se si pensa che all’Oasi Maria SS arrivano, per ricoveri, visite e controlli medici, circa 5 pazienti l’anno. Se ai pazienti aggiungiamo gli accompagnatori, che in genere sono i genitori, le presenze di questa non piacevole forma non piacevole di turismo sanitario sono più di 5 mila l’anno. Se poi si considera il dato di fatto che le strutture sanitarie e di accoglienza dell’Oasi sono in buona parte concentrare nel cuore del centro storico, l’idea delle sorelle Rizzo non è peregrina.

La presenza dell’Oasi nel cuore del centro storico ne condiziona oggettivamente qualunque ipotesi di recupero e di rigenerazione urbana. Cosa che sta già avvenendo. In questi ultimi anni sono sorti vicino all’Oasi Maria tre bed & breakfast e un affittacamere per iniziativa di troinesi. Al sindaco Fabio Venezia l’idea delle sorelle Rizzo piace perché, come lui stesso dice, “è in linea con la visione dell’amministrazione comunale che nel 2020 ha lanciato il progetto per recuperare gli immobili disabitati del centro storico”. Il progetto di cui parla Venezia è quello delle “Case ad 1 euro”. Di richieste di case ad 1 euro, provenienti dai quattro angoli del mondo, ne sono arrivate 16 mila al comune di Troina. Di queste cifre, che considera i primi frutti del suo progetto, Venezia n’è contento.
Silvano Privitera