venerdì , Maggio 20 2022

Asp Enna. Ispettori SPRESAL indagano sul grave infortunio che ha causato la morte di un operaio sulla A19

Grave infortunio sul lavoro sull’autostrada A19 Palermo-Catania, all’altezza di Enna “svincolo Ferrarelle”, dove due operai sono precipitati da una piattaforma aerea (ponteggio elettrico autosollevante) da una altezza di circa 6 metri; la piattaforma aerea, in fase di realizzazione, risultava essere montata alla base di un pilone della sopracitata autostrada “viadotto Mulini”; verosimilmente nella fase di montaggio la piattaforma del ponteggio elettrico autosollevante si staccava e i due operai precipitavano nel vuoto rimanendo schiacciati, al suolo, dalla stessa piattaforma. Uno dei due operai (Vincenzo Martorana) è morto dopo l’arrivo sul posto dei sanitari del 118, mentre l’altro è stato trasportato all’ospedale di Enna per un grave trauma addominale.
Il magistrato di turno ha disposto il sequestro del cantiere, sul posto sono intervenuti i Carabinieri e gli Ispettori dello S.Pre.S.A.L. (Servizio Prevenzione e sicurezza degli Ambienti di Lavoro) dell’ASP di Enna, i quali stanno svolgendo tutte le indagini e ricostruendo la dinamica del grave incidente. Le indagini sono svolte per accertare eventuali responsabilità e violazioni alle norme sulla tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.