venerdì , Luglio 1 2022

A Valguarnera una petizione popolare per salvare la Villa Falcone Borsellino

Valguarnera. Avviata una petizione popolare per salvare la Villa Comunale “Falcone Borsellino”, considerato che l’Amministrazione comunale da qui a breve dovrebbe realizzare una Piazza.

I lavori dovrebbero iniziare nel mese di luglio e a tale ragione diversi cittadini, movimenti e partiti politici, hanno inteso formare un Comitato per dire “NO” al progetto, ed indire una petizione popolare da presentare in Consiglio Comunale, affinché il piano di riqualificazione voluto dall’Amministrazione venga rivisto e rimodulato di sana pianta. Recentemente l’associazione “Sentinelle Ambientali”, su richiesta dell’Amministrazione, aveva presentato una proposta- progetto che era piaciuta a tanti, compresa alla sindaca, ma di cui si è persa ogni traccia.  Ad aderire al Comitato al momento sono parecchi cittadini, i partiti politici del PD e Nuova DC nonché i movimenti “L’Altra Voce” e il Comitato cittadino, ma i promotori attendono ancora altre adesioni. Il comitato promotore nel lanciare la petizione, ha inteso come primo punto scrivere una lettera aperta alla cittadinanza spiegando i motivi che lo ha indotto a salvaguardare l’antica Villa di via Sant’Elena e successivamente a formulare tre quesiti che potranno essere sottoscritti o in presenza oppure on line. In presenza, i promotori hanno dato appuntamento per domenica 19 alle ore 19 nei pressi della villa comunale; on line, con un clic sulla firma del link sottostante, dopo aver fornito le proprie generalità. I quesiti che il comitato chiede di sottoscrivere ( per chi è d’accordo)  sono i seguenti:

punto 1mantenimento della recinzione in ferro battuto (opera di pregio realizzata nel secolo scorso) della Villa Falcone-Borsellino che si sviluppa lungo la via Sant’Elena;

punto 2. mantenimento delle aiuole e delle alberature esistenti sull’area oggetto di intervento, evitando la totale pavimentazione in pietra lavica di tutta l’area della Villa Falcone-Borsellino prospicente il tratto di via Sant’Elena;

punto 3. rielaborazione del progetto originario, utilizzando le risorse finanziate, con l’inserimento di opere di riqualificazione e consolidamento della parte della Villa Falcone-Borsellino che va in declivio verso la via Europa, senza pregiudicare l’area verde esistente e ripristinando tutti gli accessi laterali.

Rino Caltagirone

Il link con la lettera aperta e la petizione on line da firmare:

https://www.petizioni.com/salviamo_la_villa_comunale_falcone-borsellino