martedì , Ottobre 4 2022

Gagliano C.to: rimosso alveare di vespe orientalis

Gagliano. Ieri è stato rinvenuto un alveare pieno di vespe orientalis in via Gebbia. Anche nei giorni scorsi erano state avvistate in varie parti del paese.

Gli abitanti della zona, vista la presenza massiccia di calabroni dal colore marrone con coda gialla, hanno prontamente contattato i carabinieri della stazione di Gagliano, i quali hanno allertato i vigili del fuoco di Nicosia. Giunti sul posto, hanno rimosso l’alveare e disinfestato la zona. I calabroni avevano nidificato nelle crepe di una vecchia casa disabitata. Oltre ai carabinieri e ai vigili del fuoco, è intervenuta sul posto anche la ditta Malaponti, convenzionata con il Comune di Gagliano per l’ausilio, vista la difficoltà dei mezzi dei vigili del fuoco nel raggiungere la zona interessata.
Questo tipo di calabrone vive in colonie di tipo stagionale che si formano tutti gli anni nel periodo primaverile. La colonia cresce fino a raggiungere una dimensione e un’attività massima tra la fine del periodo estivo e l’inizio di quello autunnale. Il loro veleno è più potente di quello delle comuni vespe, la loro puntura provoca un fortissimo dolore ed è particolarmente pericolosa per gli individui allergici al veleno.

Qualora si venisse punti, pur non soffrendo di allergie al suo veleno, è sempre opportuno rivolgersi al proprio medico. I cambiamenti climatici e l’aumento delle temperature ne hanno determinato la presenza massiccia in tutta la Sicilia, anche in zone dove prima non era presente. In caso di avvistamenti, è importante mantenere la calma e allontanarsi, evitando movimenti bruschi. Non tentare di scacciare o uccidere l’insetto, né rimuovere il nido in autonomia. Si raccomanda, inoltre, di rimuovere gli avanzi di cibo da cui sono attratti.
Valentina La Ferrera