giovedì , Dicembre 8 2022

Enna. La Dieta mediterranea, presentazione e dibattito

Sarà presentato ad Enna nel suggestivo al Caffè Letterario Al Kenisa giorno 1 Dicembre alle ore 18.30 il libro di Rosario Colianni dal titolo “La Dieta Mediterranea”.

L’evento è connaturato al progetto aziendale riguardante il Piano Regionale di Prevenzione per l’anno 2020-2025. All’evento sarà presente il Direttore Sanitario Emanuele Cassarà, il Direttore del Dipartimento Materno Infantile Loredana Disimone, il Coordinatore del Piano di Prevenzione Aziendale Eleonora Caramanna, il Responsabile Formazione e FED (Formazione Educazione e Dieta Mediterranea) Gabriella Emma, e Maria Luisa Anzaldi, referente aziendale del PP1 “Scuola che produce salute”.
Il libro, nella sua edizione a stampa, è presentato dal Direttore Generale dell’ASP di Enna, dott. Francesco Iudica, che così di seguito ha sintetizzato l’ importanza della Dieta Mediterranea: “Con una sana alimentazione è possibile prevenire tante malattie, pertanto è importante divulgare i principi che la caratterizzano. La Dieta Mediterranea ha tutte le qualità per essere il modello per eccellenza per la prevenzione dell’obesità, delle patologie cardiovascolari e metaboliche. Parlo di modello perché la Dieta Mediterranea è caratterizzata dall’insieme di fattori che si aprono alla conduzione di uno stile di vita sano, non solo dal punto di vista strettamente alimentare.

Rosario Colianni
Tra l’altro lo scopritore della Dieta Mediterranea, dichiarata nel 2010 patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, ha iniziato a studiarla grazie al suo intuito e alla curiosità nel sapere i motivi per i quali nella terra del Cilento si viveva molto di più. Questo libro traccia la fisionomia della Dieta Mediterranea partendo dai costituenti alimentari e dalla descrizione delle patologie derivanti da “cattiva” alimentazione per arrivare alla preziosità di alcuni alimenti propri della nostra terra. Tanto si può fare e si deve fare per diffondere tali principi, soprattutto alle giovani generazioni, affinché venga conservato il concetto di una sana alimentazione per una sana crescita. Un modello alimentare in sintonia con la valorizzazione del territorio e del rispetto dell’ambiente che è alla base e principio di ogni atto preventivo individuale e sociale”.