Gagliano. Sono 5 gli indagati, due dipendenti del Comune, nell’inchiesta della Procura di Enna su apertura casa di riposo per anziani

Inserita da il Mar 9th, 2017 e archiviata in Cronaca. Puoi seguire tutte le risposte a questo articolo tramite RSS 2.0.

Gagliano. Sono 5 gli indagati, tra i quali due in veste di dipendenti del Comune, nell’ ambito di un’inchiesta della Procura di Enna sull’apertura di una casa di riposo per anziani. La vicenda risale al maggio di un anno fa e l’inchiesta riguarda il progetto finanza per la ristrutturazione, l’adeguamento e la gestione di un immobile esistente destinato a casa di riposo per anziani. L’iter era stato avviato, ma la procedura è stata bloccata fa una esposto che ha dato il via all’inchiesta della Procura di Enna, svolta dalla tenenza della guardia di finanza di Nicosia, per la quale è stata ora chiesta la proroga delle indagini. Le ipotesi al momento contestate ai 5 indagati sono abuso d’ ufficio, turbativa dei liberi incanti, falso ideologico contestato sia ai pubblici dipendenti, sia ai privati in atto pubblico, e la frode ai danni di ente pubblico, tutti reati contestati in concorso agli indagati. La Procura ha chiesto la proroga di sei mesi delle indagini e quindi fino al 18 giugno prossimo per i due dipendenti pubblici, che sono i primi a carico dei quali è stato aperto il fascicolo di inchiesta e fino al 17 luglio per gli altri tre indagati che sono amministratori e titolari della cooperativa che avrebbe presentato il progetto finanza con presunte irregolarità nelle procedure. Nei mesi scorsi gli inquirenti hanno effettuato anche alcune perquisizioni nelle abitazioni degli indagati e nelle sedi dei rispettivi uffici, finalizzate ad acquisire e sequestrare documentazione ritenuta utile per l’inchiesta. Gli indagati avrebbero fatto in modo che la proposta della società potesse aggiudicarsi il progetto finanza e, conseguentemente la gestione della struttura.

Giulia Martorana per La Sicilia







   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google

Clicca per condividere questo articolo su OKNOtizie OkNotizie



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF

Contribuisci con una donazione all'Associazione ViviSicilia ViviEnna



Pubblicita'

Associazione ViviEnnaViviSicilia aderisci come sostenitore o partner

ViviEnna


Photo Gallery


Associazione ViviSicilia ViviEnna - C.F.: 91056290868 - Giornale telematico registrazione Tribunale Enna n.100 del 2002 - ROC 26063 - Riconoscimento giuridico Prefettura Enna (registro n.19)

Non si assume alcuna responsabilità per quanto riguarda il materiale contenuto nel sito, né per gli eventuali problemi derivanti dall'utilizzazione dello stesso o di eventuali siti esterni ad esso collegati. Tale materiale: non è sempre necessariamente esauriente, completo, preciso o aggiornato; è talvolta collegato con siti esterni sui quali non si ha alcun controllo e per i quali non assume alcuna responsabilità; non costituisce un parere di tipo professionale o legale. Non si garantisce che un documento disponibile in linea riproduca esattamente un testo adottato ufficialmente. Sulla riproduzione dei materiali e contenuti è gradita la citazione della fonte e relativo indirizzo web. Le immagini pubblicate, quasi tutte tratte da internet, e quindi valutate di pubblico dominio.

La responsabilità degli articoli è dei singoli autori. La collaborazione è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita.


Accedi


mail: vivisicilia.it@gmail.com | Versione VEBLU 1.2ab | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata