Rifiuti. Sindaco Aidone diffida società EnnaEuno

Inserita da il Mar 13th, 2017 e archiviata in Aidone. Puoi seguire tutte le risposte a questo articolo tramite RSS 2.0.

Aidone. Il sindaco di Aidone Vincenzo Lacchiana ha diffidato la società EnnaEuno spa in liquidazione e la Srr in persona del commissario straordinario in merito al mancato funzionamento del sistema di raccolta dei rifiuti nella cittadina, testimoniato dal degrado igienico-sanitario in cui versa il centro urbano e la periferia, a causa della mancanza o vetustà di automezzi, della mancanza di manutenzione e di carburante e dell’insufficienza del personale in servizio. Nell’ultimo anno, il personale è diminuito da 13 a 11 unità, di cui una a part-time. Di queste, otto con diminuzioni lavorative attestate dal medico aziendale. Un altro lavoratore perennemente in malattia. Per cui normalmente il personale operante quotidianamente non supera le cinque unità oltre il capocantiere e il sorvegliante. Tutto ciò determinando l’interruzione della raccolta “porta a porta” e il verificarsi sempre più spesso di accumuli di rifiuti incontrollati come accaduto nella zona Canalotto. Finalmente una presa di posizione da parte dell’amministrazione comunale sui continui disservizi nella raccolta della spazzatura che molto spesso sono al centro delle numerose lamentele dei cittadini, i quali, pur pagando profumatamente, pretenderebbero un servizio più efficiente. Una situazione molto delicata in questa fase tutta in evoluzione che potrebbe concludersi fra breve con il crollo dell’attuale sistema di gestione. Da più di un anno è il comune di Aidone che tiene in piedi tutto il sistema anticipando stipendi ai dipendenti della società, pagando il carburante e la riparazione dei mezzi. Ma non può più farlo anche a seguito di ben tre diffide del commissario straordinario dell’Aro inviate al comune di Aidone. Intanto, giro di vite per chi lascerà rifiuti abbandonati nelle ore pomeridiane o in quelle serali. Gli stessi dovranno essere conferiti fuori casa esclusivamente entro le 10 del mattino. Il primo cittadino ha provveduto ad informare la cittadinanza anche con un’auto che, nella serata di giovedì, ha girato per le vie cittadine informando sul rispristino della raccolta “porta a porta” che sarà garantita dagli operatori ecologici, con l’invito ai cittadini di collaborare al fine della riuscita dell’attività di prelievo dei rifiuti. Per i residenti che abitano nelle contrade sono stati disposti cassonetti per la spazzatura nelle seguenti zone: parcheggio Canalotto, zona Cimitero (c/da Mandrazza), contrada Botte – incrocio Ss 288, spiazzale antistante il campo sportivo lungo la Circonvallazione. Controlli da parte delle forze dell’ordine saranno avviati per evitare accumuli di rifiuti e di discariche a cielo aperto in tutte le aree.

Angela Rita Palermo







   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google

Clicca per condividere questo articolo su OKNOtizie OkNotizie



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF

Contribuisci con una donazione all'Associazione ViviSicilia ViviEnna



Pubblicita'

Associazione ViviEnnaViviSicilia aderisci come sostenitore o partner

ViviEnna


Photo Gallery


Associazione ViviSicilia ViviEnna - C.F.: 91056290868 - Giornale telematico registrazione Tribunale Enna n.100 del 2002 - ROC 26063 - Riconoscimento giuridico Prefettura Enna (registro n.19)

Non si assume alcuna responsabilità per quanto riguarda il materiale contenuto nel sito, né per gli eventuali problemi derivanti dall'utilizzazione dello stesso o di eventuali siti esterni ad esso collegati. Tale materiale: non è sempre necessariamente esauriente, completo, preciso o aggiornato; è talvolta collegato con siti esterni sui quali non si ha alcun controllo e per i quali non assume alcuna responsabilità; non costituisce un parere di tipo professionale o legale. Non si garantisce che un documento disponibile in linea riproduca esattamente un testo adottato ufficialmente. Sulla riproduzione dei materiali e contenuti è gradita la citazione della fonte e relativo indirizzo web. Le immagini pubblicate, quasi tutte tratte da internet, e quindi valutate di pubblico dominio.

La responsabilità degli articoli è dei singoli autori. La collaborazione è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita.


Accedi


mail: vivisicilia.it@gmail.com | Versione VEBLU 1.2ab | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata