Troina: Proposta all’ATI istituzione commissione tecnica di controllo su contratti gestione privati

Inserita da il Mar 13th, 2017 e archiviata in * Flash news, * Politica. Puoi seguire tutte le risposte a questo articolo tramite RSS 2.0.

Fabio Siciliano

Troina. “Occorre immediatamente rendere efficace l’articolo 12 della Legge Regionale sul servizio idrico in Sicilia , che prevede l’istituzione presso gli ATO che hanno affidato in gestione al privato il servizio idrico, come nel caso di Enna, di una commissione tecnica che dovrà verificare eventuali inadempimenti contrattuali delle convenzioni in essere. È questa la richiesta cha facciamo all’ATI, al commissario dell’ATO Idrico e alla Regione Siciliana, perché si possa continuare sul solco della trasparenza e del controllo tracciato nell’ultima assemblea del 28 febbraio”.
L’assessore all’Ato Idrico Fabio Siciliano ha così motivato la proposta dell’amministrazione comunale, avanzata e accolta nei giorni scorsi dall’Assemblea Territoriale Idrica (ATI), che si riunirà domani mattina alle ore 10.00 nella sede dell’ex Provincia Regionale, di inserire tra i punti all’ordine del giorno che verranno trattati insieme alle convenzioni per l’utilizzo dei locali del Libero Consorzio Comunale di Enna e del personale dell’Ato 5 e al rimborso del deposito cauzionale per i Comuni dell’ex gestione EAS, anche quello riguardante l’istituzione della commissione tecnica.
“Riteniamo che questo sia un passo fondamentale per mettere luce sulla gestione del servizio idrico in provincia di Enna – prosegue l’assessore Siciliano – , partendo da ciò che doveva essere fatto dal gestore e che forse non è stato fatto. Abbiamo già denunciato il mancato pagamento del canone di concessione da parte di AcquaEnna, poi sanato con un accordo bonario da noi impugnato giurisdizionalmente, e crediamo che esistano altri possibili inadempimenti, a partire dagli investimenti previsti nella convenzione e non realizzati. Per fare questo la legge ci offre un concreto strumento d’azione, che è appunto la commissione tecnica istituita all’uopo di cui faranno parte, oltre al commissario straordinario dell’Ato, tre sindaci e le organizzazioni sindacali e dei comitati cittadini per l’acqua pubblica. Abbiamo notizia della nomina da parte del commissario straordinario dell’Ato dei tre sindaci che faranno parte della commissione tecnica (Bivona, Bonelli, Capizzi), ma adesso occorre formalizzare la nomina degli altri rappresentanti e iniziare il lavoro di controllo sul rispetto della convenzione da parte del gestore AcquaEnna. Qualora, come temiamo, venissero riscontrati degli inadempimenti contrattuali, chiederemo con forza la risoluzione anticipata della convenzione in essere. E, a quel punto, la strada per il ritorno ad un servizio idrico pubblico sarà spianata”.







   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google

Clicca per condividere questo articolo su OKNOtizie OkNotizie



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF

Contribuisci con una donazione all'Associazione ViviSicilia ViviEnna



Pubblicita'

Associazione ViviEnnaViviSicilia aderisci come sostenitore o partner

ViviEnna


Photo Gallery


Associazione ViviSicilia ViviEnna - C.F.: 91056290868 - Giornale telematico registrazione Tribunale Enna n.100 del 2002 - ROC 26063 - Riconoscimento giuridico Prefettura Enna (registro n.19)

Non si assume alcuna responsabilità per quanto riguarda il materiale contenuto nel sito, né per gli eventuali problemi derivanti dall'utilizzazione dello stesso o di eventuali siti esterni ad esso collegati. Tale materiale: non è sempre necessariamente esauriente, completo, preciso o aggiornato; è talvolta collegato con siti esterni sui quali non si ha alcun controllo e per i quali non assume alcuna responsabilità; non costituisce un parere di tipo professionale o legale. Non si garantisce che un documento disponibile in linea riproduca esattamente un testo adottato ufficialmente. Sulla riproduzione dei materiali e contenuti è gradita la citazione della fonte e relativo indirizzo web. Le immagini pubblicate, quasi tutte tratte da internet, e quindi valutate di pubblico dominio.

La responsabilità degli articoli è dei singoli autori. La collaborazione è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita.


Accedi


mail: vivisicilia.it@gmail.com | Versione VEBLU 1.2ab | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata