venerdì , Maggio 7 2021

Enna. Vicenda mutandine blu: moglie tradita teme per propria incolumità

Enna. Sulla vicenda della moglie tradita e dell’amante che si presenta nella sua abitazione con un paio di mutandine blu è intervenuto l’avvocato Eleanna Parasiliti Molica, comunicando che sulla questione è stata presentata una denunzia ai carabinieri della stazione di Enna. La signora ha voluto precisare che non ha mai intrattenuto alcuna relazione extra coniugale con chicchessia, né tanto meno con il marito della donna, da cui è stata aggredita l’8 giugno scorso, mentre si trovava all’interno della propria abitazione. Tra l’altro ha voluto anche precisare che da anni la donna perseguita lei ed i suoi familiari in forza di ossessioni che, a detta dell’interessata, sono prive di qualsiasi fondamento. Nell’episodio dell’8 giugno solo l’intervento dei vicini, richiamati dalle urla della donna, ha impedito che l’aggressione potesse degenerare. “Per quanto accaduto – ha dichiarato l’avvocato Parasiliti – la mia assistita, ormai stanca di subire tali violente e reiterate molestie, temendo a questo punto per la propria incolumità, ha sporto denuncia ai Carabinieri di Enna.