mercoledì , Gennaio 27 2021

Pietraperzia: Sindaco “liquida” il suo vice

Pietraperzia: Risultati elettorali del primo giugno 2010: votanti 10.385 (elezione del 15 maggio 2005 n. 10.743) si sono recati alle urne in 4.965 pari al 47,81% (precedente 4.910 pari al 45,70).Candidati a Sindaco: Enzo Emma ha ottenuto 1587 voti, mentre Luigino Palascino ne ha riportati 1338.

E non è passato nemmeno un anno che è già bufera con il defenestramento del vice sindaco. Una scelta quella del primo cittadino che spiega: “E’ venuto meno il rapporto fiduciario. In quanto è mancata la condivisione delle azioni da intraprendere per realizzare gli obiettivi politici; dato atto altresì delle ripetute assenze dell’Assessore in Comune che non consentono l’espletamento del mandato”. Inoltre: “La persistenza in carica dell’Assessore viene a minare anche il rapporto di proficua collaborazione tra Sindaco e Giunta Comunale”.

L’ex vicesindaco avv.Antonella Pititto rimanda le accuse al mittente: “Preso atto dell’odierna determina comunicatami via fax alle ore11.01 con la quale il Sindaco Emma mi ha revocato dall’incarico di assessore, ne contesto integralmente il contenuto sia sul piano dei fatti che sotto l’aspetto politico, atteso che i motivi che hanno determinato la revoca dall’incarico, gioiosamente affidatomi in campagna elettorale, sono ben altri di quelli enunciati nel provvedimento in questione ed attengono esclusivamente al fatto che – come di recente lo stesso ha più volte dichiarato anche in presenza di persone estranee all’amministrazione – il primo cittadino si sente da me “prevaricato per la troppa visibilità acquisita nel corso della mia attività”. Io non ho nulla da rimproverarmi e mi riservo di relazionare a chi di competenza e soprattutto alla cittadinanza l’attività da me svolta in qualità di vice sindaco ed assessore, perchè ognuno conosca e valuti in base alla verità dei fatti”.

Una frattura quella tra il sindaco e il suo vice nota già da tempo e mai ricomposta.