lunedì , Ottobre 3 2022

Enna Calcio sfida Atletico Catania con i volti nuovi

Sarà un’Enna diversa, ma non ancora completa, quella che oggi farà visita all’Atletico Catania nella terza giornata d’Eccellenza. In settimana la dirigenza ennese, con a capo il direttore generale Raffaele Ammendola, ha piazzato alcuni colpi utili a rinforzare l’organico – l’ultimo è l’attaccante Messeri – anche se serve ancora qualche elemento di provata esperienza per tirare l’Enna fuori dal -6 in classifica. Niente da fare, invece, per l’allenatore e questa volta sembra definitivamente tramontata la possibilità di un ritorno di Ezio Raciti.
Dopo due settimane di tira e molla che si è intensificato negli ultimi giorni sembra ormai certo che Raciti non potrà essere il tecnico dell’Enna. Il nome del nuovo tecnico uscirà fuori lunedì nel corso di un vertice societario a cui sarà affidato il compito di individuare il trainer ennese tenendo in considerazione che in questa ultima settimana si è solo perso tempo nella speranza di convincere Raciti che, magari, la sua decisione l’aveva già presa da tempo. Da definire anche la posizione di Sergio Colaianni non ancora tesserato dall’Enna ed in attesa di capire quali sono le intenzioni della società. Anche qui servirà maggiore incisività da parte della società che deve tener conto quanto stia diventanto difficile risalire la china in classifica e programmare il futuro.

Qualche innesto nell’organico la società l’ha però fatto e sulle prestazioni ed il valore di Accardi, Sturiale, Patti e Messeri ha garantito Ammendola in prima persona. Ma Sturiale – difensore -, Accardi – anch’esso difensore -, Patti – centrocampista – e Messeri da soli non possono fare miracoli per cui la ricerca di uomini continuerà. Martedì potrebbe sciogliere la riserva la mezzapunta Di Franco in procinto di firmare.

L’ultimo arrivato, dunque, è Vincenzo Messeri e nella scorsa stagione ha militato nella Sancataldese. Già oggi contro l’Atletico Catania – sul campo “Zia Lisa” – tutti saranno schierati e con loro si cercherà di portare a casa i primi punti stagionali facendo muovere la classifica glaciale dell’Enna.

Non sarà facile perchè anche i catanesi sono alla ricerca della prima vittoria stagionale, anch’essi per rilanciarsi. Resta dunque una gara da tripla quella che si giocherà nel pomeriggio e dalla quale ci si attendono i primi segnali dall’Enna.