sabato , Aprile 17 2021

Enna. Inizia il toto-sindaco per le prossime elezioni amministrative in provincia

Enna. Sono sette i comuni interessati alle elezioni amministrative della prossima primavera. Si tratta di quattro comuni dove i sindaci sono del centrodestra e tre del centro sinistra. Si voterà a Barrafranca, sindaco uscente Angelo Ferrigno del MpA, di Centuripe con sindaco Nino Biondi del Partito democratico, Nicosia con sindaco Antonello Catania, del PD, Nissoria con sindaco Filippo Buscami del PdL, Regalbuto con sindaco Gaetano Punzi del MpA, Sperlinga con sindaco Giuseppe Matarazzo del centrodestra, Villarosa con sindaco Gabriele Zaffara del Pd.
Si tratta di sette comuni con circa 60 mila elettori, un terzo dell’elettorato della provincia, quindi con un’importanza notevole dal punto di vista politico-amministrativo. Già in qualche comune si è arrivati alla designazione dei candidati a sindaco. Ha iniziato Nissoria dove il sindaco uscente Filippo Buiscemi ha comunicato che non intende ricandidarsi ed il PdL ha subito scelto l’imprenditore Armando Glorioso, che ha ricoperto il ruolo di vicesindaco ed ha una grande esperienza a livello politico-amministrativo, nessuna notizia, invece, dai rappresentanti del centrosinistra. A Nicosia i partiti del centrosinistra hanno fatto sapere che Antonello Catania per quello che ha fatto nel corso di questi anni merita la riconferma, ma il centrodestra si sta organizzando per scegliere un candidato competitivo e c’è da sottolineare che l’ex consigliere provinciale, Sergio Malfitano, è intenzionato a presentarsi candidato con una lista civica, sperando che il centrodestra lo appoggi. A Barrafranca l’attuale sindaco Angelo Ferrigno del MpA è pronto a ricandidarsi, ma all’interno del centrodestra si prospetta una candidatura dell’ex sindaco Totò Marchì o del consigliere provinciale Giuseppe Regalbuto del Pdl, mentre nel centrosinistra potrebbe esserci la possibilità di una candidatura del consigliere provinciale Salvatore Lupo del partito Comunista. A Centuripe sia nel centrodestra che nel centro sinistra regna tanta incertezza, non si sa se sarà ricandidato Nino Biondi, molto vicino al deputato regionale Elio Galvagno, perché all’interno del PD c’è da ricomporre “il tessuto connettivo”,visto che allo stato attuale vivono due anime, mentre nel centrodestro il consigliere provinciale del MpA Franco Catania sta organizzando delle riunioni per vedere di fare una scelta oculata che possa ribaltare i risultati delle elezioni passate. A Regalbuto potrebbe verificarsi la riconferma di Gaetano Punzi, ma il centrosinistra sta affilando le armi per scegliere un candidato che possa ribaltare il risultato delle scorse elezioni. A Sperlinga appare certa la ricandidatura dell’avvocato Giuseppe Matarazzo e lo stesso dicasi di Gabriele Zaffaro a Villarosa, anche se il centro destra si sta dando da fare per avere la disponibilità di qualche candidato eleggibile.