lunedì , Gennaio 25 2021

Villarosa. Il Ministero dell’Interno finanzia campo sportivo polivalente

Ora il finanziamento è ufficiale. Villarosa avrà un campo sportivo polivalente coperto, considerato prioritario dal Comitato provinciale per la sicurezza, per la pratica delle più diffuse attività sportive di squadra (calcio a cinque, pallacanestro, pallavolo). E questo grazie all’Amministrazione comunale Zaffora che ha voluto partecipare, in sinergia con i soggetti partener (Facoltà di Scienze Motorie dell’Università Kore e Acsi) e l’IC “De Simone”, al progetto ‘Io Gioco Legale’. Un’iniziativa promossa dal Ministero dell’Interno nell’ambito del Pon Sicurezza per lo Sviluppo –Obiettivo Convergenza 2007-2013, tesa alla realizzazione di 100 impianti sportivi in quattro regioni (Sicilia, Puglia, Calabria e Campania) che verranno realizzati dagli enti beneficiari, i quali riceveranno un finanziamento di 450 mila euro-. Soddisfazione è stata espressa dal sindaco Gabriele Zaffora: “E’ un’opportunità – ha affermato- che abbiamo voluto cogliere al volo e ciò al fine di essere sempre più vicini alle esigenze dei nostri giovani. Grazie all’impegno del responsabile dell’Ufficio tecnico, ing. Antonio Faraci, e di tutto il suo staff che ha elaborato il progetto con i relativi atti a tempo di record consentendoci di presentarlo entro i termini previsti dal bando, vogliamo destinare ai nostri minori un progetto ambizioso con l’obiettivo di utilizzare anche lo sport per diffondere la cultura della legalità in alternativa al sistema valoriale imposto dalla criminalità. Il tentativo –ha spiegato Zaffora- è di mettere in campo tutte quelle azioni che possono evitare che i minori a rischio entrino a far parte dell’esercito della criminalità. Ed i soggetti più facili che possono piombare in questa pericolosa ‘rete’ sono proprio i ragazzi, i più giovani, che troppo spesso rifugiano nelle devianze sociali e comportamentali per la mancanza di lavoro o di una famiglia che stia loro vicino. Un grazie – ha aggiunto Zaffora – va soprattutto all’ex prefetto, Giuliana Perrotta, al questore Salvo Patanè, al Tribunale dei minori di Caltanissetta e a tutti i componenti della commissione del Comitato provinciale per la sicurezza da sempre sensibili alle istanze e alle esigenze della nostra comunità. Un grazie va anche al vescovo, mons. Michele Pennisi, che ci ha spronato ed incoraggiato a portare avanti l’iniziativa dichiarandosi d’accordo, se fosse necessario, al cambiamento di destinazione d’uso di un’area inserita nel Prg ai fini di culto”. Il terreno su cui dovrà sorgere l’impianto polivalente si trova a ridosso del centro abitato nei pressi di viale Europa, in un’area quasi pianeggiante destinata dal Prg vigente a verde con attrezzature sportive. Il costo preventivato per la realizzazione dell‘intervento è stato stimato in 509 mila euro.

Pietro Lisacchi