domenica , Luglio 3 2022

Un gravissimo lutto ha colpito gli appassionati ennesi della corsa amatoriale

Enna. Un gravissimo lutto ieri ha colpito gli appassionati ennesi della corsa amatoriale e l’associazione “Tempo libero”. “Uno grande sportivo di razza, Alfredo Campisi, un uomo sempre gioviale e cordiale ci ha lasciati”- comunicano con commozione gli amici. Alfredo – dice Vincenzo Picogna- nel mese di luglio scorso è stato aggredito da un “mostro” e sino a ieri l’ha combattuto con tutte le sue forze convinto, come era, di sconfingerlo. Ma non ce l’ha fatta. Alfredo aveva 72 anni era uno degli animatori dell’associazione, un mito per i giovani, una persona corretta leale dedita alla famiglia e al lavoro. Sicuramente un esempio da imitare”. Ieri mattina nel circuito di Pergusa, dove Alfredo si incontrava con gli amici per i soliti due tre giri di corsa, si respirava aria di tristezza. “Perchè – come racconta Picogna – lui oltre ad essere un corridore era soprattutto un trascinatore e non c’è uno che abitualmente frequenta Pergusa che non ha corso almeno una volta in sua compagnia. Non solo. Lui che era amante della natura e dell’ambiente molto spesso convinceva gli amici ad andare a correre nei boschi della Ronza, nei pressi di Piazza Armerina. Alfredo nonostante l’età ancora portava avanti il suo laboratorio di falegnameria e contava di chiuderlo definitivamente questo mese, per poi dedicarsi alla sua passione.

Gacomo Lisacchi