martedì , Gennaio 26 2021

Consiglio comunale a Regalbuto con assenza di Sindaco e giunta

Regalbuto. Consiglio comunale ove tra i tanti argomenti da trattare vi erano la costituzione di un tavolo tecnico permanente di solidarietà per le vittime di estorsione e dell’usura e l’istituzione di una commissione d’ indagine relativa alla concessione e la gestione della illuminazione votiva nel cimitero comunale, promossa dai consiglieri comunali Romano Carmela, Politi Sergio e Raspante Umberto Luigi. A tale proposito il consigliere Romano Maria Carmela ha dichiarato che: “il rapporto contrattuale tra la società Lumina ed il comune di Regalbuto era stato già portato all’attenzione nei Consigli comunali celebrati in data 7 e 28 dicembre e che per motivazioni procedurali sollevate da alcuni Consiglieri comunali non è stato possibile operarne la trattazione. Nella seduta, i proponenti, -continua il Consigliere – sentite le valide ragioni personali di rinvio, chieste da un Consigliere comunale, hanno ritirato la proposta impegnandosi a riproporla per la prossima seduta. Si evidenzia che la commissione d’indagine ha lo scopo di accertare le cause che hanno premesso, alla societa Lumina, d’ introitare risorse spettanti all’ente comune di Regalbuto, quantificati ad una prima sommaria valutazione in circa 200.000 euro, riferite all’esercizio della illuminazione votiva nel cimitero comunale. Il rapporto contrattuale – continua Maria Carmela Romano – con la società Lumina ha avuto scadenza il 3° novembre e dopo tale data la stessa società ha riscosso denaro, non dovuto, dagli utenti e la ulteriore beffa che a tutt’ oggi continuano ad essere recapitati diffide e solleciti di pagamento. Il Consigliere ritiene inoltre rimarcare che: ”una più attenta gestione avrebbe evitato tutto ciò e potuto fare si che l’ introito di tali risorse avrebbe potuto essere utilizzato per soddisfare i tanti bisogni della collettività. Non in ultimo il rammarico per l’assenza in Consiglio comunale del sindaco e degli assessori, nonostante l’importanza degli argomenti oggetto di trattazione, che ancora una volta con tale comportamento dimostrano e confermano superficialità e disinteresse per la collettività “.

Agostino Vitale