giovedì , Febbraio 25 2021

Consegnati i lavori per ammodernare la rete idrica di Agira

Enna. Sono stati consegnati ieri i lavori relativi al progetto di “Rifacimento di tratti della rete idrica urbana del Comune di Agira – zona Castello” per un importo totale di circa 4 milioni e 768 mila euro finanziato dall’assessorato regionale dell’Energia e dei Servizi di P.U – Dipartimento dell’Acqua e dei Rifiuti.orse PO FESR 2007/2013. Erano presenti il Sindaco di Agira, Gaetano Giunta, per il Consorzio ATO 5 Enna il Direttore Generale Stefano Guccione, il Responsabile Unico del Procedimento Filippo Patanè e per AcquaEnna S.C.p.A. il Direttore Generale Michele Zappalà e il Direttore dei Lavori, Giovanni Bruno. L’intervento, compreso nel POT 2011-2013 approvato dal Consorzio ATO n. 5 di Enna con delibera dell’Assemblea n. 13 del 29.07.10, interessa il versante del territorio del Comune di Agira compreso tra il serbatoio Castello, contrada Siceri, via Pozzillo, via Diodorea nei pressi di Piazza Francesco Crispi, via Palazzo e Via Rametta.
La realizzazione del progetto, della durata prevista di due anni circa, permetterà di eliminare le attuali perdite in rete che superano il 45 per cento. Soddisfatto il presidente Giuseppe Monaco che afferma: “Si concretizzano così gli investimenti per i quali la Regione ha già impegnato le somme. Agira è il primo a partire seguiranno i cantieri di Enna, Valguarnera, Piazza Armerina, Leonforte, Regalbuto, Nicosia e Aidone. Gli sforzi messi in atto dal Consorzio e dal Territorio per l’attività connessa al Servizio idrico integrato si trasformano in opportunità di sviluppo e ammodernamento delle infrastrutture idriche della provincia”.