martedì , Aprile 13 2021

Interruzione idrica H36 ad Aidone, Calascibetta, Enna, Piazza Armerina, Agira, Nissoria, Valguarnera, Gagliano, Leonforte e Pietraperzia

La Società AcquaEnna, che è la società che gestisce l’erogazione dell’acqua in tutta la provincia – comunica che, a causa della disattivazione dell’erogazione della condotta principale dell’Ancipa Basso, necessaria per effettuare una riparazione nelle vicinanze del potabilizzatore di monte San Silvestro in territorio di Troina, dove si è verificata una grossa perdita . Per questo motivo a partire dalle 8 di questa mattina la società AcquaEnna non potrà più garantire per le prossime 36 ore l’attuale turnazione dell’erogazione idrica in 10 comuni della provincia a cominciare da Troina, quindi Calascibetta, Enna, Piazza Armerina, Agira, Nissoria, Valguarnera, Gagliano, Leonforte e Pietraperzia. Sostanzialmente si tratta di tutti i comuni che fanno parte della condotta Ancipa Bassoed anche quattro comuni della provincia di Caltanissetta, capoluogo compreso, saranno interessati da questa interruzione idrica, così come Licata ed Agrigento che ricevo acqua dalla diga di Ancipa. Per quanto riguarda il capoluogo questa mattina i tecnici di AcquaEnna effettueranno un controllo del livello dell’acqua nelle vasche di raccolta che si trovano sotto il Castello di Lombardia e sulla base di questo controllo è possibile che venga erogata acqua per qualche ora, acqua che proviene dai pozzi comunali di Bannata, Bannatella e Furma. La stessa operazione sarà effettuata domenica mattina, il giorno in cui dovrebbe finire la crisi idrica in tutti e dieci i comuni perché SiciliAcqua, la società che gestisce la condotta Ancipa Basso, provvederà per tempo a riparare il guasto e, quindi, riprendere la erogazione dell’acqua gradualmente per cui la normalizzazione si potrà avere soltanto lunedì mattina.