venerdì , Gennaio 21 2022

Si cerca di salvare il liceo Linguistico di Enna e Agira

Enna. Diventa difficile la situazione del Liceo Linguistico di Enna bassa e della sezione staccata di Agira,tenuto conto delle scarse finanze della Provincia regionale, che li gestisce. Non potendo superare il patto di stabilità, come è stato sostenuto dalla Corte dei Conti regionale, c’è una sola strada da seguire e riguarda la statalizzazione dell’istituto. Il sopralluogo effettuato da un funzionario del Ministero della Pubblica Istruzione ha avuto risvolti positivi, nel senso che il funzionario nella sua relazione al Ministero ha espresso parere favorevole perché il liceo e la sua sezione staccata di Agira possano diventare statali, risolvendo un problema importante che è alla base di tutto, vale a dire la salvezza dell’istituto che ha una sua dimensione ed anche un suo valore in quanto si tratta di un istituto che è frequentato e che ha diverse possibilità di lavoro in quanto oggi conoscere le lingue è sicuramente un dato importante nella ricerca del lavoro. Il Consiglio provinciale si è interessato del problema in una seduta abbastanza calda con la presenza degli insegnanti e dei sindacati in quanto sa benissimo che la Provincia regionale, come ha avuto modo di dire il presidente Pippo Monaco, non è nelle condizioni di poter continuare a gestire l’istituto, non ci sono le condizioni economiche per cui l’unica ed importante salvezza rimane la statalizzazione dell’istituto. L’istituto in queste condizioni potrebbe rimanere in vita, in caso contrario c’è il rischio della chiusura con la messa in mobilità di tutto il personale, cosa che si vuole evitare ad ogni costo perché tutti vogliono salvare sia il liceo sia anche il personale. In questo contesto chi sono sicuramente a rischio sono gli insegnanti con incarico annuale, si tratta di 24 insegnanti, che hanno portato il bilancio della Provincia a sforare il patto di stabilità ed a mettere a rischio la situazione finanziaria della stessa. Il presidente della Provincia,Monaco, l’assessore alla Pubblica Istruzione, Maurizio Campo, si stanno muovendo per cercare di avere risposte ben precise dal Ministero della Pubblica Istruzione per conoscere per tempo se ci sarà o meno la statalizzazione dell’istituto. L’impegno di tutti deve essere per salvare l’istituto perché il Liceo Linguistico è una delle realtà positive della realtà ennese in campo scolastico.