giovedì , Febbraio 25 2021

Barrafranca ricorda il magistrato Vittorio Mattina con intitolazione di strada

Barrafranca. Alla cerimonia dell’intitolazione della strada al magistrato Mattina erano presenti autorità importanti come il presidente della corte di appello di Caltanissetta, Salvatore Cardinale e il prefetto di Enna, Clara Minerva.
L’amministrazione comunale di Barrafranca, su proposta dell’assessore agli affari generali Enzo Pace, con una solenne cerimonia ha voluto ricordare nel quarantesimo anniversario dalla morte il magistrato Vittorio Mattina, ex sindaco di Barrafranca e presidente della Corte di Appello di Caltanissetta, dedicandogli una via nella nuova zona di espansione vicino al campo sportivo. Erano presenti anche rappresentanti della questura, dell’arma dei carabinieri e della guardia di Finanza. Presenti anche i dirigenti scolastici delle scuole locali con una nutrita rappresentanza di studenti e alunni delle scuole elementari. Il magistrato Vittorio Mattina ebbe due figli Benedetto e Claudio, i quali sono stati presenti durante l’intitolazione della via. La benedizione è stata data dal vicario foraneo, don Alessandro Geraci. “ La città di Barrafranca, di cui io ho l’onore di essere il primo cittadino – afferma il sindaco Angelo Ferrigno – è nota alle cronache per i fatti delittuosi che si sono verificati in questi ultimi anni e di cui Ella, Signor Presidente della Corte d’appello, essendo stato a Capo della Magistratura inquirente ad Enna, ne è a conoscenza. Ma Barrafranca è anche terra di molti uomini onesti che lavorano, in questo periodo di crisi economica, per sfamare le proprie famiglie. La mia città ha avuto tante figure di uomini di rilievo, brave persone che vogliono vivere con dignità e dentro la legalità”. Durante la cerimonia ha preso la parola anche l’assessore comunale Enzo Pace: “Barrafranca, in questi ultimi anni, ha avuto anche uomini che sono diventati magistrati: Giacomo Invidiato, procuratore della Repubblica a Rovigo; Alessandro Centonze, giudice al tribunale di Catania; Giuseppe Mattina, magistrato a Catania ed Antonino Patti, magistrato alla procura generale di Caltanissetta. Fra questi, in anni ancor più lontani, Vittorio Mattina. Non a caso abbiano scelto questa via da intitolare a Vittorio Mattina, proprio di fronte al campo sportivo perché ogni giovane che entrerà al campo sportivo non potrà fare a meno di vedere la lastra marmorea toponomastica e chiedere chi fosse questo magistrato”. Ha preso la parola anche il presidente della Corte di Appello, Salvatore Cardinale e il prefetto Minerva, i quali hanno esortato i giovani alla cultura della legalità e al rispetto delle regole. Il figlio del Magistrato Benedetto, ha ringraziato l’Amministrazione Comunale le autorità intervenute ed il vice sindaco Enzo Pace per avere dato luogo all’intitolazione della via.