martedì , Gennaio 19 2021

Agira, partiti lavori rifacimento SS121 e illuminazione circonvallazione

Agira. E’ finalmente arrivato il momento del restyling della strada statale 121 da tempo oggetto di lamentele da parte degli automobilisti per le cattive condizioni dell’asfalto. Ieri mattina gli operai della ditta messinese che ha vinto la gara d’appalto indetta dall’Anas hanno iniziato la scarificazione partendo dal tratto peggiore, quello all’uscita del paese verso Regalbuto, un chilometro circa di curvoni in forte pendenza che negli ultimi tempi si erano trasformati in una groviera rendendo difficoltosa la circolazione veicolare. Nel pomeriggio i lavori, costati all’Anas circa 200mila euro, sono proseguiti verso il centro abitato agirino interessando la via Vittorio Emanuele, l’arteria che attraversa buona parte del paese, fino alla sede centrale del municipio. Stamattina si è iniziato invece a scarificare il tratto della stessa arteria che va dalla fine di piazza Garibaldi fino a pochi metri dopo la rotonda per Nissoria e Nicosia. Gli operai sotto la direzione dei tecnici Anas sono passati dunque per piazza Fortunato Fedele e la zona antistante la chiesa Abbazia e proseguiranno poi per il tratto successivo all’incrocio con la via santa Maria di Gesù, zone che da tempo aspettano tali interventi visto che l’asfalto presenta buche e avvallamenti. Nei giorni scorsi, in vista dell’inizio dei lavori, gli operai dell’ufficio tecnico comunale hanno provveduto a rimuovere i dossi artificiali che si trovavano in zona Abbazia e a quanto pare l’amministrazione comunale avrebbe intenzione di non riposizionarli.  «Sono felicissimo perché inseguivamo questo obbiettivo da due anni –afferma l’assessore ai lavori pubblici Alfonso Calandra- la nostra tenacia è stata ripagata ma dobbiamo soprattutto ringraziare il responsabile Anas della Sicilia orientale, l’ingegnere Pierfrancesco Savoia, e l’ingegnere agirino Filippo Licciardo che come responsabile della 121 da Misterbianco a Nissoria ha pianificato gli interventi». Intanto arrivano altre due belle notizie per il paese agirino riguardo ad illuminazione pubblica ed arredo urbano: con una spesa di circa 92mila euro a totale carico dell’azienda Enel Sole l’amministrazione ha dato il via ai lavori di rifacimento dell’illuminazione della Circonvallazione. Si sta infatti già provvedendo a cambiare la palificazione ed i vecchi corpi illuminanti che verranno sostituiti con lampadine a led. Per quanto riguarda l’arredo urbano il 2 luglio si svolgerà la gara d’appalto per l’acquisto di pensiline per le fermate dei bus, di panchine e cestini dei rifiuti. «Questa è la risposta a chi ci accusa di immobilismo –afferma orgoglioso l’assessore Calandra- io personalmente sono sempre presente al comune e cerco di rispondere alle vere esigenze della cittadinanza».

Luca Capuano