giovedì , Gennaio 28 2021

Calascibetta. Bici vietate nelle ore affollate alla villa

Calascibetta. “Portare i bimbi in piazza Umberto I, facendogli fare i giri con la bici, è consentito, naturalmente durante le ore meno affollate, la mattina o il pomeriggio”. A dichiararlo è stato il sindaco Piero Capizzi, ascoltato a seguito di alcune polemiche scoppiate la settimana scorsa tra un genitore e il comandante dei vigili urbani. Non è consentito invece girare con la bici all’interno della villa comunale. Nei giorni scorsi era successo che un papà aveva portato la propria figlioletta in piazza, durante le ore del mattino, per un passeggio, ma il comandante dei vigili si era opposto.
Secondo notizie qualificate, la vigilessa avrebbe esortato he il genitore portasse la propria bimba a giocare altrove. Ne stava per venir fuori un siparietto poco elegante. Non fosse altro perché se da un lato il papà si sarebbe lamentato della mancanza di spazi dove far giocare i ragazzi (le aree attrezzate sono poche, una oltretutto è nei pressi dello stadio comunale), dall’altro il comandante avrebbe obbligato il genitore a lasciare la piazza. Ci si chiede, però, se il passeggio in bici di una bimba, oltretutto con accanto il proprio genitore, può arrecare problemi ai pedoni. Occorre far presente che l’agorà xibetana è il fulcro del paese, il luogo più al riparo dai pericoli (macchine e moto) dove i genitori, mentre i figlioletti giocano, possono scambiare qualche commento con l’amico. Giusto appare invece il divieto nei riguardi dei più grandi, degli adolescenti con l’abitudine di correre con la bici. Ecco allora che la dichiarazione del sindaco “Ai bimbi è consentito il passeggio in piazza Umberto I con la bici”, eviterà in futuro qualche altro dispiacevole “scontro” tra gli agenti in divisa, che stavano applicando un vecchio regolamento comunale, e qualche genitore.
Francesco Librizzi