martedì , Giugno 22 2021

Bilancio dell’Associazione “Eracle” storia-arte-cultura di Enna

Ricco e corposo è il resoconto finale di quest’anno 2012 per l’Associazione “Eracle” Storia-Arte e Cultura di Enna. Gli eventi numerosi e d’importanza notevole per la Città, ai quali i soci hanno dato il loro contributo spendendosi con entusiasmo e impegno. Attivi nell’ideare momenti di svago quale il “Carnevale con Eracle” al Federico II, momento di svago per oltre 100 famiglie ennesi. Serata all’insegna del divertimento e del ballo. Presenti ai vari appuntamenti svoltisi nell’ambito dei festeggiamenti per il 600° Anniversario dalla proclamazione di Maria SS. della Visitazione a Patrona del Popolo ennese: in particolare durante la Giornata dell’Ammalato svoltasi a Febbraio alla presenza del Rev. mo Card. Ivan Diaz; nell’organizzazione per il Pellegrinaggio Mariano verso Roma il 22 e 23 Maggio, predisponendo un volo apposito al quale hanno aderito più di 150 persone; nonchè al Giubileo dei Giovani del 30 Giugno in Piazza Duomo alla presenza dell’attore Pippo Franco e di S.E. il Card. Stanislaw Rylko. Impegno e volontà uniti anche ad una pazienza e tempra fisica notevole nel tenere attivo per un’intera giornata, sotto il sole cocente, giorno 1 Luglio in Piazza Duomo per l’Annullo Filatelico in collaborazione con le Poste Italiane. Un calendario lungo e impegnativo che ha visto il suo massimo nell’organizzazione della “II Sagra dell’Arancino” ad Enna con la partecipazione dei gruppi folklorici della Provincia di Enna ed in particolare del Gruppo Folklorico Kòre di Enna, del Gruppo Folk Bellarrosa di Villarosa, del Gruppo “A Musetta” di Troina e del Gruppo Folk di Pietraperzia. Venduti oltre 6000 arancini in una sola serata. In tale occasione si è chiuso il viale IV Novembre per la prima volta nelle estati ennesi, questo ha determinato uno sviluppo della filiera produttiva dei commercianti della zona che hanno saputo sfruttare l’occasione riproponendola fino a conclusione dell’estate, ottenendo un ottimo successo nella città; e nell’ultimo evento programmato a dicembre: la “Tombola Solidale”, una serata all’insegna del Natale, ma allo stesso tempo della beneficenza, con oltre 200 premi forniti gratuitamente dagli 85 commercianti ennesi che si sono prestati con entusiasmo all’iniziativa, supportata dal socio sostenitore Don Giacomo Zangara e il cui ricavato è stato devoluto come sostegno alle Suore Canossiane di San Tommaso, alle Suore di Claurusa del Convento di San Marco e alle famiglie in difficoltà.

“Questo gesto” dice il presidente Mario Russo “ci sembrava doveroso, visto il periodo buio che la società e la nostra città stanno attraversando; è per noi il giusto modo di concludere quest’anno dedicato alla Madonna, chiusosi il 25 Novembre scorso, proprio perchè Maria si è donata a Dio ed ha donato agli altri”. “Doverosi ringraziamenti vanno innanzitutto ai miei soci per l’impegno e la serietà, al Comune di Enna per la collaborazione, al sostegno dei commercianti che sempre con disponibilità aderiscono alle iniziative e alla Confraternita Maria SS. della Visitazione che con fiducia ci ha affidato l’organizzazione e la gestione di questi eventi. Noi ci riteniamo soddisfatti e speriamo di fare sempre meglio per portare avanti i progetti di solidarietà e di valorizzazione culturale per la nostra città: “Risvegliamo la Nostra amata Enna, attraverso l’arte, la cultura e le tradizioni”.”