martedì , Marzo 9 2021

Villarosa. Ventiseienne deteneva un quarto di kilo di marijuana nascosta sotto il materasso

Epifanio Beccaria
Villarosa. Nella giornata di ieri, durante un servizio di controllo del territorio, i Carabinieri della locale Stazione, hanno arrestato in flagranza di reato per detenzione di stupefacenti a fini di spaccio, Epifanio Beccaria, da Villarosa, di anni 26, pregiudicato per reati contro la fede pubblica, censurato per reati contro la persona e segnalato qualche giorno addietro dal Nucleo Operativo e Radiomobile. I militari, che da tempo attenzionavano il soggetto, poiché più volte sorpreso alla guida senza patente, hanno notato che lo stesso si aggirava per le vie del Paese a bordo di un’utilitaria, tale che lo hanno seguito sino alla propria abitazione. I Carabinieri effettuavano, dunque, i controlli di routine e, vista la mancanza del documento di guida, il giovane veniva deferito all’Autorità Giudiziaria di Enna per guida senza patente perché revocata. Si procedeva, quindi, a perquisizione personale e veicolare, con esito negativo. Il comportamento nervoso del Beccaria, però, che smanettava continuamente con il cellulare e che entrava ed usciva più volte di casa, ha fatto insospettire i Carabinieri che estendevano così le operazioni di perquisizione anche al domicilio. L’attività dava esito più che positivo, permettendo di rinvenire all’interno della camera da letto, ben occultati sotto il materasso: tre involucri contenenti complessivamente gr. 223 circa di “marijuana”, gr. 5 circa di semi della medesima sostanza, un bilancino elettronico di precisione e € 600,00 in banconote contante di vario taglio. Tutto è stato posto sotto sequestro. La sostanza stupefacente è stata inviata al Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti di Catania per stabilirne la natura, la categoria di appartenenza e soprattutto la percentuale di principio attivo di THC. Dopo le formalità di rito, il ragazzo è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Enna a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente. Con questo servizio, ancora una volta, l’Arma locale ha voluto dare un forte segnale alla comunità di Villarosa facendo avvertire non solo la propria presenza sul territorio volta alla prevenzione dei reati in genere, ma soprattutto al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti. Il Tenente Francesco Zangla, comandante interinale della Compagnia Carabinieri di Enna, ha espresso parole di compiacimento per tutti i Carabinieri operanti sottolineando che “la costante presenza dell’Arma sul territorio è la base fondante per una maggiore sicurezza percepita”.