domenica , Gennaio 24 2021

Enna. Giornata europea della logopedia

Il 5-7 per cento di bambini in età prescolare ha disturbi specifici di linguaggio. Un dato che tende a ridursi nel tempo con una incidenza dell’1-2 per cento in età scolare. Si tratta di un malessere che si manifesta in assenza di altri fastidi cognitivi, sensoriali, relazionali e si esprime attraverso il ritardo delle prime parole, nel mancato o alterato sviluppo dei suoni del linguaggio, del lessico e, nei casi più gravi, anche nelle abilità morfosintattiche, ossia grammaticali, e nelle abilità narrative. Insomma, disturbi che spesso impediscono ai bambini di farsi capire dagli altri, di sostenere una conversazione. “Occorre intervenire precocemente per ottenere un facile recupero – spiega la logopedista Antonella Dongarrà, referente provinciale dell’Associazione Logopedisti Siciliani – altrimenti i problemi continueranno durante la fase dell’apprendimento scolastico”. Lo scopo della “Giornata Europea della Logopedia”, che si celebrerà il prossimo 6 marzo, è quello di promuovere una campagna di sensibilizzazione al fine di individuare precocemente il disturbo. La Federazione Logopedisti italiani metterà a disposizione dalla giornata di oggi al 9 marzo un numero telefonico 0498647936, materiale informativo nel proprio sito www.fli.it e la sua organizzazione territoriale attraverso pubblicazioni nei rispettivi siti delle Associazioni regionali che diffonderanno ai cittadini, alle istituzioni e ai professionisti. Diverse le iniziative in territorio di Enna, alcune delle quali si svolgeranno all’interno di due plessi scolastici. Nel capoluogo, quest’oggi, dalle 9,00 alle 13,00 il punto informazioni in presenza dei logopedisti, Antonella Dongarrà e Maria Angela Sgrò, sarà allestito presso l’Istituto comprensivo “S. Chiara”, mentre a Regalbuto (6 marzo, dalle 10,00 alle 12,00) sarà l’Istituto comprensivo “G.F. Ingrassia”, plesso Don Milani, il luogo dove i cittadini potranno attingere utili ragguagli dai logopedisti Francesca Russo e Deborah Italiano. Stesso giorno, mercoledì 6 marzo dalle 10,00 alle 12,00, la problematica sarà affrontata presso il centro Aias di Enna. Per tutto il mese di marzo, inoltre, ci sarà un filo diretto on-line dove tutte le richieste pervenute all’indirizzo mail flisicilia@fli.it verranno inoltrate agli esperti del settore.
Francesco Librizzi