mercoledì , Aprile 14 2021

“Libera…mente” chiede a sindaco rendere pubblici risultati analisi potabilità acqua di Catenanuova

Con l’avvicinarsi della stagione estiva che a Catenanuova è piuttosto torrida, l’approvviggionamento idrico alla popolazione potrebbe subire delle flessioni, provocando erogazione a singhiozzo, così ancora una volta il comitato dei cittadini “Libera..mente”, presieduto da Carmelo Di Marco, si pone a difensore non solo dell’acqua come risorsa della gente, ma anche sulla sua qualità nell’erogazione verso i recipienti delle abitazioni, indirizzando una lettera al sindaco di Catenanuova, Aldo Biondi: “Sig.Sindaco, premesso che la società AcquaEnna s.c.p.a, già provvede ad effettuare controlli e riscontri analitici sull’acqua destinata al consumo umano per l’accertamento della sua potabilità, il comitato le chide di comunicare e di rendere pubblici, con continuità, mediante affissione all’Albo Pretorio, i risultati dei controlli effettuati sistematicamente, sia a monte della rete di distribuzione che a valle, in diversi punti della condotta interna al nostro centro urbano, su campioni garantiti, con il successivo rilascio di giudizio di potabilità. Inoltre si chiede di accertare le modalità operative del trattamento di disinfezione fatta attraverso la clorazione, che ove venisse a mancare, non sussisterebbe più quella garanzia di igienicità dell’acqua in tutto il suo percorso fino all’utenza. A garanzia dei cittadini e dell’ente, necessario anche comunicare, attraverso allegazione alla bolletta di fatturazione, le risultanze di tali analisi”.
Carmelo Di Marco