domenica , Aprile 11 2021

Soppressione tribunale. Consegnati a segreteria Napolitano 2.000 certificati elettorali dei cittadini di Nicosia e Cerami

“La decisione di sopprimere il tribunale di Nicosia, ha decretato la morte civile ed economica di intere comunita’. Abbiamo combattuto la crisi economica, ma contro il nostro Stato nulla e’ stato possibile”. Questo un passaggio della lettera che accompagna oltre 2.000 certificati elettorali dei cittadini di Nicosia e Cerami (Enna) che questa mattina, in un grosso plico, sono stati consegnati alla segreteria del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, da un rappresentante del movimento per la difesa dei Territori, gruppo nato nei giorni in cui si sperava in un decreto che mantenesse il tribunale di Nicosia, accorpato a quello di Enna dal 13 settembre scorso. “Le restituiamo le schede elettorali che centinaia di cittadini hanno voluto consegnare come segno di protesta civile e democratica. Ne faccia cio’ che vuole – conclude la lettera – a noi non serviranno piu'”. Agli oltre 2 mila certificati elettorali consegnati alla Presidenza della Repubblica e’ stata allegata anche la lettera del vescovo di Nicosia Salvatore Muratore, che fa una cruda analisi del disagio sociale ed economico e di quello che definisce “abbandono di un intero territorio”. I parroci di Nicosia sono stati tra i primi a consegnare le schede elettorali.