lunedì , Gennaio 18 2021

Gagliano. E’ finita la corsa contro il tempo per la piccola Lucia Vinciprova di soli due anni

Gagliano. E’ finita la corsa contro il tempo per la piccola Lucia Vinciprova di soli due anni. I genitori avevano sperato e lottato per una miracolosa guarigione della figlioletta, affetta sin dalla nascita dalla malttia genetica rara Niemann Pick di tipo A. Pur consapevoli della gravità della malattia non hanno mai smesso di sperare, affidandosi alla solidarietà di tante persone che, con generosità e altruismo hanno mostrato vicinanza a Lucia e alla sua famiglia. Inutile si è dimostrato però ogni tentativo di cura. Mercoledì scorso Lucia era stata accompagnata dai genitori al Policlinico di Catania per uno dei tanti controlli di routine, ma durante il controllo le sue condizioni sono apparse poco rassicuranti, pertanto è stata subito ricoverata. Giovedì il peggioramento era evidente. Ieri mattina alle 6 il decesso.

La malattia intaccava il metabolismo della bimba e comportava il malfunzionamento di organi e apparati vitali, provocando anche il deterioramento neurologico. Per dare una speranza di vita a Lucia, in tanti si erano attivati a Gagliano. Nello scorso mese di agosto si era costituito spontaneamente un comitato per la raccolta fondi da destinare alla famiglia Vinciprova e, in parte, a Telethon per aiutare la ricerca in campo genetico. Il comitato “Un dono per la piccola Lucia”, presieduto dalla professoressa Aurelia Vasta e composto da: Antonella Tamburo, Agostino Pappalardo (coordinatore provinciale Telethon), Angela Schilirò, Giusy De Francisci e dai genitori di Lucia: Angela e Calogero Vinciprova. Per circa due mesi in tutte le attività commerciali del paese sono stati collocati dei salvadanai per le offerte dei cittadini. Si era anche attivato un conto corrente per le donazioni libere. Ad ottobre il comitato annunciava conclusa la propria attività di raccolta fondi, con un totale di circa 6.700 euro, il 5% dei quali devoluti alla fondazione Telethon. “E’ un dispiacere immenso la morte di questa bambina – ha commentato la presidente del comitato Aurelia Vasta – ma noi siamo contenti di aver fatto tutto il possibile per aiutarla. Tutto il paese è stordito per questa notizia”.

Solo pochi giorni fa, il 16 novembre, era stato organizzato anche un concerto, durante il quale erano stati raccolti circa 600 euro, donati ai genitori di Lucia. Il concerto di beneficenza era stato organizzaato in aula consiliare da Carlo Baldi e Salvo La Ferrera. Il gruppo Custom 99, con la partecipazione di Filippo La Ferrera, Giuseppe Carrino e Leonardo Cocuzza, si era esibito con uno spettacolo jazz che aveva richiamato molte presenze in sala. Uno degli organizzatiori, Carlo Baldi, commenta la scomparsa di questa bimba, a cui in tanti si sentivano ormai vicini, con queste parole: “Il concerto è stato un veicolo per svegliare le coscienze e sensibilizzare la gente verso questa malattia finora a noi sconosciuta. Non è stato vano cio’ che abbiamo fatto, ma ci è servito per riflettere e per compattare la comunità gaglianese”.

La notizia sconvolge tutti i gaglianesi, soprattutto perché giunge a solo un mese di distanza dalla morte di un altro bambino, Giuseppe Scialfa di cinque anni e mezzo, deceduto a seguito di una febbre, ma per cause non ancora chiare. Oggi il funerale si terrà alle 15,30 in S.Maria delle Grazie.


Valentina La Ferrera