mercoledì , Aprile 14 2021

Filcams Cgil Enna: raggiunto accordo ex Lsu e appalti Storici

Di Vincenzo RobertoL’accordo raggiunto questa notte mette in sicurezza la continuità lavorativa e di reddito di tutte/i le lavoratrice e i lavoratori Ex Lsu e appalti Storici, così comunica Roberto Di Vincenzo (nella foto) della Filcams.
Questi i punti di sintesi dello schema di accordo quadro in materia di:
– Risorse aggiuntive disponibili;
– Percorso di ammortizzatori e formazione;
– Elenco delle attività aggiuntive come da capitolato CONSIP;
– Tempistiche per la formazione e l’avvio dei nuovi servizi;
– Raccordo con il piano della Presidenza del Consiglio in materia di edilizia scolastica;
– Garanzie della continuità occupazionale e del reddito per tutti i lavoratori occupati nei lotti che sono stati assegnati o che saranno assegnati.
Le tipologie di intervento previste riguardano la piccola manutenzione ordinaria degli edifici scolastici e di tutti gli ambienti dedicati alla didattica, ai servizi, ed agli spazi per le attività ludico-ricreative che a titolo esemplificativo, potranno far riferimento a piccole lavorazioni quali:
rifacimento di intonaci e tinteggiatura delle parti interne ed esterne degli edifici;
cancellazione di scritte o segni sulle pareti e sugli infissi con vernici smalto o cementite;
piccole riparazioni e rifacimento della coloritura degli infissi esterni ed interni anche con sostituzione dei vetri;
smontaggio e rimontaggio o sostituzione di componenti di controsoffitti, tende oscuranti, persiane e rifacimento di pavimenti o rivestimenti sopraelevati;
manutenzione, montaggio, smontaggio e riparazione di attrezzature funzionali agli spazi sportivi e ludico ricreativi;
piccole opere in cartongesso funzionali all’implementazione dei laboratori e delle dotazioni tecnologiche per la didattica;
piccoli interventi all’impianto idrico-sanitario;
interventi su impianti elettrici con sostituzione di corpi illuminanti a risparmio energetico, ecc;
manutenzione delle sistemazioni a verde esterne e degli spazi e delle strutture dedicate alle attività ludico-ricreative e sportive, impianti di irrigazione ecc..;
sostituzione, manutenzione e riparazione di attrezzature e arredi scolastici interni ed esterni;
etc..

Per l’avvio dei nuovi servizi è stato previsto la formazioni dei Lavoratori mettendo a disposizione di tale programma ammortizzatori sociali in deroga.
Il Miur, con procedure certe e tempestive, favorirà l’acquisto di nuovi servizi a partire dal 01.07.14, secondo la programmazione dello stesso Ministero, al fine di poter concentrare le attività più gravose nel periodo di sospensione delle attività scolastiche.
Cosa importante e che con la gara consip doveva esserci un taglio del monte ore di circa del 70%, invece a partire dal 01.04.14 ai lavoratori ed alle lavoratrici del settore saranno, garantite le condizioni economiche e contrattuali vigenti al 31.12.13.
Si attiveranno procedure di licenziamento collettivo finalizzate esclusivamente all’accompagnamento a pensione del personale in possesso dei requisiti per il trattamento di quiescenza, che viene stimato in circa 700 unità lavorative.

La partita ovviamente ancora non si è conclusa con questo accordo ma dovranno esserci ancora molti passaggi al fine di attuare tutti i contenuti previsti nell’accordo quadro, da parte della nostra O.S. ci sarà molta attenzione affinchè tutte le parti rispettino e garantiscano gli accordi previsti.