lunedì , Gennaio 18 2021

Cerami. Ok al Bilancio preventivo 2014

encerami - sindaco michele pitronaciIl Consiglio Comunale ha approvato il bilancio preventivo 2014 e gli atti ad esso propedeutici. E’ la prima volta dall’insediamento dell’amministrazione del sindaco Michele Pitronaci, avvenuta 6 anni fa, che l’importante adempimento, pur effettuato nei termini di legge, non viene adottato entro i primissimi mesi dell’anno, come si conviene ad uno strumento di programmazione, ma come sottolineato il presidente del consiglio Augusto Mongioj, ciò è dovuto alle incertezze normative inerenti la Iuc., che hanno precluso tempi più rapidi, e alla necessità di ponderare attentamente l’incidenza del nuovo tributo, anche mediante raccolta di dati e simulazioni di imposizione. Nel corso della seduta sono stati esaminati e approvati ben quattordici punti all’ordine del giorno, molti dei quali propedeutici al bilancio e di primaria importanza, quali il regolamento e le tariffe per la Tari, il piano tecnico-economico per la raccolta dei rifiuti, il piano delle valorizzazioni e delle alienazioni degli immobili comunali, l’area di espansione cimiteriale. E’ stato approvato all’unanimità l’ennesimo ordine del giorno adottato dal Consiglio per la riapertura del Tribunale di Nicosia e un altro contro la soppressione della sezione staccata del Tar di Catania. Di particolare importanza le delibere nei settori sociale e assistenziale. Sono state, infatti, approvate alcune modifiche sostanziali al regolamento per gli interventi economici a favore dei nuclei familiari in difficoltà. Si tratta di modifiche volte ad assicurare l’efficacia degli interventi e la repressione degli abusi, così come richiesto da molti cittadini. E’ stato approvato un progetto del Distretto Sanitario per l’affido temporaneo di minori in difficoltà e sono state poste le basi per dotare l’Ente di un efficace servizio di assistenza sociale, anche mediante conferimento di incarichi professionali esterni. Il Consiglio, infine, ha preso atto dello squilibrio finanziario relativo alla retribuzione degli lavoratori socialmente utili, in conseguenza del nuovo meccanismo di pagamento imposto dalla Regione, che costituisce un primo passo verso l’accollo delle retribuzioni ai comuni. Nella discussione è stata richiamata anche l’attività amministrativa della giunta Pitronaci, mirata alla stabilizzazione dei lavoratori precari, che al Comune di Cerami sono particolarmente numerosi. Prima dell’adozione del bilancio, infine, è stato esaminato e approvato un emendamento proveniente dalla stessa Giunta, volto a impiegare le risorse finanziarie reperite all’ultimo minuto, destinate ad assicurare lo svolgimento dell’estate ceramese e i nuovi progetti di servizio civico.




Stilauto
GUARDA LE OFFERTE STIL AUTO DELLA SETTIMANA