mercoledì , Gennaio 20 2021

Agira. Occupata simbolicamente l’aula Consiliare: “Presidente ignora comportamento Segretario”

cassatelle agira“I consiglieri di opposizione del Consiglio comunale di Agira, ieri sera hanno simbolicamente occupato l’aula consiliare in segno di protesta contro il comportamento dell’attuale segretario comunale, Rosario Scrofani, nominato dal Sindaco, che in barba alla legge sulla trasparenza da oltre due anni non redige i verbali delle sedute e non pubblica in maniera cronologica le deliberazioni del consiglio.

Una situazione che i consiglieri reputano oltremodo illegale e che non intendono più tollerare. Da qui la protesta inscenata ieri sera durante l’ennesima seduta convocata dal presidente, che continua ad ignorare tale grottesca situazione. I consiglieri hanno impedito così lo svolgimento dei lavori costringendo il presidente a sospendere la seduta.

I consiglieri, Franco Marchese, Giuseppe Bertolo, Filippo Venticinque, Filippo Marrano Tonino Fascetta, annunciano che qualora la situazione dovesse perdurare nella palese illegalità, si rivolgeranno alle istituzioni competenti. E’ stato informato già l’Ufficio ispettivo dell’Assessorato regionale dell’Assessorato Enti Locali. I consiglieri manifestanti invieranno tutta la documentazione all’attenzione del Prefetto e della Procura per accertare l’omissione da parte del segretario comunale e quindi l’eventuale responsabilità civile e penale”.


riceviamo e pubblichiamo

nella foto uno dei prodotti simbolo di Agira: “le cassatelle”


Precisazione del Presidente del Consiglio, Luigi Manno:
Sulla vicenda esiste una corposa corrispondenza del presidente Manno il quale ha continuamente richiamato il segretario comunale sia durante i lavori del consiglio comunale ma anche attraverso note e diffide ufficiali.
“Condivido pienamente la protesta dei consiglieri comunali, da un riscontro effettuato – ha detto il presidente del consiglio comunale Luigi Manno – numerose delibere consiliari non sono state ancora redatte, personalmente ho diffidato il segretario a svolgere con diligenza i suoi doveri d’ ufficio, recentemente ho inviato anche una nota all’ Assessorato Regionale alle Autonomie Locali ed esattamente al servizio ispettivo il quale ha disposto un’ ispezione nominando un funzionario, ispezione della quale ancora non conosciamo l’ esito, nei giorni scorsi –continua Manno – ho nuovamente diffidato il segretario avvertendolo che se dovesse permanere ancora in modo reiterato la situazione relativa alla mancata redazione delle delibere sarò costretto a rivolgermi agli organi di controllo superiore e agli organi giudiziari preposti ad accertare eventuali comportamenti omissivi, la diffida per conoscenza è stata inviata nuovamente all’ assessorato regionale competente”.
“ La competenza sulla nomina e su eventuali procedimenti disciplinari – ha proseguito il presidente del consiglio comunale Luigi Manno – è di esclusiva competenza del sindaco, attualmente mi risulta che nessuna nota ufficiale del sindaco è stata inviata al segretario comunale in merito alla mancata redazione delle delibere consiliari, tutto questo evidenzia – continua Luigi Manno – un comportamento di “complicità” con quanto finora svolto, solo un assessore ha richiesto al segretario la redazione e pubblicazione di una delibera consiliare concernente il bilancio, cercherò di tutelare come ho sempre fatto il ruolo e la dignità del consiglio comunale e i diritti dei singoli consiglieri comunali – ha concluso Luigi Manno – portando avanti azioni anche di natura legale”.