domenica , Maggio 9 2021

Calascibetta: Palio dei Berberi, vince “Bay Fill” del fantino Alex Gallo

calascibetta corsa berberi 2014Calascibetta. “Bay Fill”, cavalcata dal fantino Alex Gallo, diciannove anni da compiere, si è aggiudicata l’edizione 2014 del Palio dei Berberi, secolare corsa dei cavalli che si disputa in occasione dei festeggiamenti di Maria Santissima di Buonriposo. Nell’avvincente finale a quattro, presenti lungo il percorso oltre millecinquecento persone, la splendida cavalla vincitrice si è lasciata alle spalle “The Revine” del fantino Pietro Pitta. Al terzo posto “Ago Papering” di Giovanni Pappalardo. Quarta “Lear Princess”, cavalcata da Alessandro Augusto. Una finale dalle forti emozioni che ha preceduto la sfilata dell’associazione “Musici Piazza Medievale”, dal caratteristico rullo dei tamburi e squillo delle trombe, e quella dei pony, momento goliardico per i bambini in groppa ai piccoli cavalli e per i loro genitori. Si era capito subito che a contendersi il Palio sarebbero stati “Bay Fill” e “The Revine”. In molti davano favorita quest’ultima cavalla, ma i pronostici sono stati ribaltati grazie anche alla bravura del giovane fantino Alex Gallo che ha domato la corsa della sua cavalla solo dopo aver superato la linea del traguardo. Avvincenti i circa duecentocinquanta metri di gara che hanno visto “Bay Fill” vincere in rimonta. Incontenibile al termine della corsa la gioia del fantino Alex (nel 2010 e nel 2012 aveva vinto le rispettive edizioni del Palio), festeggiato dagli amici, applaudito da un pubblico corretto, ma soprattutto stretto dall’abbraccio della mamma Giovanna La Ferrara che non ha saputo trattenere l’emozione. “Una vittoria che voglio dedicare a mio padre Nuccio, morto prematuramente due anni fa, e alla scuderia “San Michele” di Antonio Augusto”, ha detto Alex. La delusione invece si leggeva nel volto del fantino Pietro Pitta e tra le fila della scuderia “Team Corse C.V.V.” per una vittoria sfumata a pochi metri dall’arrivo. Una manifestazione equina ben riuscita, grande lavoro degli organizzatori storici del Palio, dell’amministrazione comunale, ma soprattutto dall’assessore Antonio Mocciaro, nuovo a questo tipo di eventi. Severe le misure di sicurezza, anche a garanzia dell’incolumità dei cavalli, da parte dell’Asp di Enna che aveva inviato una missiva al sindaco chiedendo, per legge, la presenza di tre veterinari, dell’ambulanza equina e severi controlli agli animali prima e dopo la gara. “C’è stato un lavoro di squadra importante, anche da parte degli uomini dell’Arma, dei Vigili Urbani e delle Giubbe d’Italia– ha spiegato l’assessore Antonio Mocciaro- Tutti hanno collaborato al fine di garantire la regolarità di una tradizione che si perde nei secoli”. E l’encomio è arrivato anche da due appassionati di cavalli, giunti da Floridia, che hanno parlato di “manifestazione organizzata in maniera perfetta”.

Francesco Librizzi





Riprendiamo e pubblichiamo dal quotidiano La Sicilia