martedì , Dicembre 6 2022

Carabinieri trovano carte di circolazione rubate ad Enna

enna motorizzazione (2)I carabinieri di Marcianise nel casertano hanno effettuato un maxisequestro di 13 mila carte di circolazione. Il sequestro è scaturito in seguito a un servizio di osservazione e pedinamento di tre persone di Villaricca, che erano a bordo di un’auto su cui trasportavano due plichi da 100 certificati di proprietà di autoveicoli in bianco. I militari, subito dopo, hanno effettuato delle perquisizioni nelle abitazioni dei tre e in un magazzino adiacente, ritrovando i documenti che sono stati posti poi sotto sequestro. Si tratta di più di 1000 supporti per carte di identità false, circa 2000 documenti di circolazione originali per auto che poi sono risultati oggetto di due distinti furti che sono avvenuti presso gli uffici delle motorizzazioni civili di Livorno e nel caso di di Enna il furto è avvenuto a maggio. Il furto più consistente si è verificato ad Enna dove i ladri, sicuramente dei professionisti, sono entrati dopo avere rotto una finestra, sono entrati negli uffici e sono andati a colpo sicuro, portando via quattordicimila carte di circolazione immacolate, non lasciando alcuna impronta. I carabinieri hanno rinvenuto anche 2000 striscette adesive per gli esiti delle revisioni e dei passaggi di proprietà dei veicoli riportanti il codice identificativo della Zecca di Stato. Il sequestro effettuato viene considerato il più importante tra quelli messi a segno negli ultimi anni nel settore dei falsi. Infatti era noto che la malavita organizzata napoletana aveva un giro per le sole polizze assicurative che è stato stimato intorno al milione di euro.

Foto: uffici Motorizzazione Enna



RIPRENDIAMO E PUBBLICHIAMO DAL QUOTIDIANO LA SICILIA