venerdì , Gennaio 22 2021

Catenanuova. I diversabili del “Treno Arcobaleno” protagonisti nella commedia “Il Miracolo di Natale”

Ci stanno lavorando da diversi giorni, scegliendo come teatro delle prove la sala “Turi Salerno”, nel centro polivalente di via “Caduti in Guerra” di Catenanuova. Successo assicurato dunque per la rappresentazione della commedia “Il Miracolo di Natale” recitata da artisti d’eccezione, gli attori non professionisti appartenenti al “Treno Arcobaleno”, giovani e meno giovani diversabili, che hanno trovato nel “Centro Diurno” di via Gen.Orazio Passalacqua, diretto da Antonietta Cuocina, una ottima platea per vivere meglio la propria vita nel nome del teatro.
catenanuova TRENO ARCOBALENO
Il gruppo del presidente Orazio Di Leonforte non è nuovo a queste performance, nel 2012 una prima edizione in pubblico e poi nel 2013, una nuova recita, nella commedia “L’amore trionfa su tutto”, condita da applausi di vivo apprezzamento dalle numerose presenze in platea. Si sta lavorando ora su questa commedia scritta dal commediografo catenanuovese Turi Rapisarda, che coinvolge almeno 30 attori, ma è tutto il personale dell’ufficio di solidarietà sociale e la cooperativa Asmida di Enna a dare il massimo supporto organizzativo. Gli interpreti: Mimma Zinna (suor Felicita), Rita Di Leonforte (Emilia), Antonio Zinna (Salvatore), Gioacchino Privitera (Marito), Ilaria Graziano (moglie), Daniele Guagliardo (prete), Enza Interlandi (Brigida), Angela Fiorenza (Guida), Massimo Graco (papà di Emilia), Paola Longo (mamma di Emilia ) Turi Rapisarda (papà di Salvatore), Concetta Greco (mamma di Salvatore), Rosa Virzì (parrocchiana), Erika Leocata (suggeritrice), Giuseppe Indaco (U smarmittatu). Presenti i bambini del catechismo: Chiara Fiorenza, Giada Plumari, Antonino Graziano, Anemarì Valenti, Francesca Vinci. Aiuto tecnico Cinzia Lupo, Giusy Maucieri, Laura Picone. Voci: Natale Graziano e Giusy Cultrera. Grande attesa dunque per questa recita, ma è tutto il centro sociale a preparare un programma eterogeneo, preparato dai 130 iscritti della terza età con il supporto degli addetti al centro.

Carmelo Di Marco





RIPRENDIAMO E PUBBLICHIAMO DAL QUOTIDIANO LA SICILIA