venerdì , Gennaio 22 2021

Catenanuova, nella chiesa Madre “Concerto di Natale 2014”

Catenanuova CONCERTO NATALECatenanuova. Una serata da ricordare quella celebrata presso la chiesa S.Giuseppe di Catenanuova dallo slogan “insieme per non restare soli”. Tema conduttore l’esibizione del corpo bandistico “Giuseppe Verdi” diretta dal maestro Giuseppe Grasso, mentre tutto il coordinamento della manifestazione è stato affidato a Nino Pinerolo, ex amministratore, ex dirigente della sezione Pro Loco catenanuovese. Sicuramente un ottimo organizzatore di eventi culturali e nonostante i suoi 80 anni rappresenta ancora il meglio della cultura catenanuovese, fucina di iniziative nel territorio, mietendo successi dopo successi. E’ stato così quando nell’intervallo dell’esibizione bandistica ha declamato i versi di una sua poesia in vernacolo, “Vita di Viddanu” tratto da un cortometraggio recitato da attori catenanuovesi non professionisti, e classificatosi ai primi posti nel concorso nazionale di Cuneo e facendo riscoprire una realtà dell’epoca verghiana quasi dimenticata. Accanto a lui, nelle vesti di presentatrice la giovane Mara Zammataro, che ha collegato i vari momenti con una certa sagacia, passando attraverso la musica del bandistico Verdi assiepato con tutta la strumentazione, a ventaglio, ai piedi dell’altare,per dare il via alla voce solista del giovane cantante Damiano Mazzone da “Ti lascio una canzone”, che ha eseguito diversi canti natalizi. A conclusione della serata, un imponente rinfresco presso l’aula consiliare del palazzo di città, di fronte alla chiesa. Un crescendo di applausi per tutta l’organizzazione, ma sicuramente da ricordare il crescendo musicale, con decine e decine di pezzi eseguiti dalla “Giuseppe Verdi“ su pezzi di musica classica e leggera i più conosciuti dal grande pubblico, Pregevole l’esecuzione del celeberrimo “Nessun dorma”, che ha regalato ai catenanuovesi una serata indimenticabile.

Carmelo Di Marco





RIPRENDIAMO E PUBBLICHIAMO DAL QUOTIDIANO LA SICILIA