sabato , Gennaio 23 2021

A Sperlinga Amministrazione comunale in crisi?

michele lo bianco“Come componente del Consiglio Comunale e come cittadino di Sperlinga ritengo doveroso prendere posizione su quanto succede al Comune. Nella Giunta e nel Consiglio” questo l’inizio di una lettera aperta del capo-gruppo consiliare Michele Lo Bianco, che continua: “Voglio farlo attenendomi ai fatti. Senza nulla aggiungere e senza nulla togliere. Responsabilmente. Come il momento esige”.
Poi l’analisi di Lo Bianco sulla situazione di questi giorni nel più piccolo comune della provincia di Enna: “La Giunta comunale: da notizie di stampa si apprende che l’Assessore Rossella Cuccì si è dimessa adducendo la motivazione di avere perso la fiducia nei confronti del Sindaco Saverio Di Marco. Questa dimissione fa seguito al dimissionamento dell’Assessore Lucia Schillaci, rimossa circa un anno fa dal Sindaco che -a sua volta- aveva perso la fiducia nei confronti della stessa.
A conti fatti -ad oggi- la metà degli Assessori nominati dal Sindaco Di Marco sono caduti sul fronte della fiducia. Fiducia che, in questa Amministrazione Comunale, non abbonda. Visto che -la fiducia- una volta manca al Sindaco nei confronti dell’Assessore ed un’altra volta manca all’Assessore nei confronti del Sindaco.
Ciò è triste e rattrista.
Ma al Comune di Sperlinga, oltre alla fiducia, manca la trasparenza. Come, tra l’altro, dimostra il fatto che, nell’O.d.G. dell’ultimo Consiglio Comunale convocato in data 23.1.2014, è stata omessa perfino la comunicazione del Sindaco sulle dimissioni dell’Assessore Cuccì. Comunicazione che il Sindaco sarebbe tenuto a fare -ufficialmente- per dovere istituzionale oltre che per rispetto verso il Consiglio Comunale e verso l’intera cittadinanza”.
Da Lo Bianco dopo la disamina sulla Giunta comunale non poteva mancare sul massimo consesso civico, che così si esprime: “Il Consiglio comunale: evidenzia i segni della decadenza.
Sopravvive nella palude della confusione, della superficialità e del pressappochismo.
Di fatto in sostanziale paralisi amministrativa.
Con una Presidenza contestabile e contestata. Da tutti. Maggioranza, minoranza e cittadinanza.
Non dispone più della maggioranza ed è sempre alla ricerca del numero legale per riunirsi.
Due consiglieri di maggioranza hanno abbandonato sbattendo la porta.
1. Giusi Leone, con un vero e proprio j’accuse pronunciato in pieno Consiglio comunale contro il Sindaco, la Giunta e il Presidente del Consiglio.
2. Claudia Li Calzi, prendendo più volte posizione contro il Sindaco -per la inefficacia della sua azione politico/amministrativa – e contro il Presidente del Consiglio – per la sua inadeguata conduzione della presidenza.”
Conclude Michele Lo Bianco in modo politicamente abbastanza pesante: “Consapevole della consapevolezza di tutti sul disastro politico-amministrativo di questa Amministrazione Comunale (dalla minoranza, peraltro, ripetutamente denunciato -in tutti i modi, in tutte le forme ed in ogni sede) voglio in questa circostanza fermarmi a queste due semplici domande:
Sig. Sindaco, Lei ritiene di rappresentare ancora il paese? Lei ritiene che la permanenza al comune -sua e di tutta la compagine amministrativa- sia nell’interesse di Sperlinga”.