mercoledì , Gennaio 20 2021

Enna. Onav e Prefettura organizzano cena di beneficenza dentro il Carcere

Enna carcereUna “Cena al fresco” . E’ questa l’iniziativa promossa dalla Prefettura di Enna su proposta dell’Onav, Associazione nazionale assaggiatori di vino di Enna. Si tratta di una cena di gala di beneficenza da realizzare nel mese di maggio, presso la Casa Circondariale “Luigi Bodenza”, il cui ricavato andrà devoluto al fondo indigenti detenuti gestito dai volontari.

L’idea è stata discussa in una riunione in Prefettura alla quale hanno partecipato oltre al delegato dell’Onav Tommaso Scavuzzo, il direttore della casa circondariale di Enna, Letizia Bellelli, i rappresentanti dell’Istituto professionale di Stato “ Federico II” , della Federazione Cuochi Ennesi, dell’Associazione Pasticceri ennesi, dell’Anfe regionale, della Coldiretti e della Confartigianato. Ma all’iniziativa aderisce anche Cna. La proposta è stata accolta favorevolmente dalla direzione della Casa Circondariale che ne ha colto il significato educativo.

L’Onav, da sempre impegnata nella diffusione della cultura enogastronomica, ha coinvolto, per il tramite di Sua Eccellenza il prefetto, Fernando Guida, una serie di partners che metteranno a disposizione risorse umane e materie prime da destinare alla cena alla quale parteciperanno invitati esterni. Alcuni dei detenuti, individuati del carcere , grazie alla disponibilità dell’Istituto Alberghiero, dell’Onav, della Federazione Cuochi, dell’Associazione Pasticceri e della Fisar, saranno coinvolti in mini corsi di formazione per imparare a cucinare piatti particolari, a servire ai tavoli, a versare il vino. Da più parti è stato sottolineato la doppia valenza educativa di questo progetto che permette l’incontro tra il mondo esterno e una parte della popolazione detenuta portando un messaggio di speranza e coinvolgimento e i giovani allievi dell’Alberghiero, chiamati a servire e cucinare insieme ai reclusi, che faranno una importante esperienza di vita. Grande disponibilità è stata offerta dalle associazioni di categoria che attraverso i loro associati si renderanno partecipi del progetto a fini benefici. La cena sarà realizzata utilizzando prodotti del territorio e dell’entroterra siculo, come chiaro messaggio di valorizzazione delle nostre risorse agroalimentari.

Al termine dell’incontro il presidente onorario della Federazione Cuochi ennesi, Mario Messina, ha donato una zucca scolpita con l’effige di Enna, realizzato dal maestro scultore di vegetali Giorgio Gulino.