martedì , Gennaio 19 2021

Villarosa. Viabilità, la battaglia dei sindaci di tutto il comprensorio

Villarosa. In una biblioteca comunale strapiena, adibita per l’occasione ad aula consiliare, la rabbia è grande, ma ancora più grande è la convinzione dei cittadini villarosani, che lunedì sera hanno partecipato al Consiglio comunale aperto a tutti, che vale la pena di lottare e spendersi per un territorio ormai al collasso per le frane e il dissesto delle più importanti strade di collegamento.
villarosa Consiglio comunale 20 apr 2015
Un’assise alla quale hanno preso parte Lorenzo Granata, delegato dell’assessore regionale alle Infrastrutture, l’on. Giancarlo Cancelleri del M5S, i sindaci di Santa Caterina Villarmosa, Alimena, Calascibetta, Leonforte, Nissoria, gli assessori comunali Franco Nasonte e Luigi Zagarrio, in rappresentanza dei sindaci di Enna e Caltanissetta, e diversi presidenti di consigli comunali e assessori dell’ennese, per discutere del fenomeno erosivo causato dal fiume Imera nei pressi del Ponte Cinque Archi. Fenomeno che, a causa della presenza all’interno dell’alveo del fiume di piloni, briglie e altre opere di protezione delle sponde, ha determinato una situazione di notevole dissesto che ha già provocato gravi danni alla Ss 121, attualmente chiusa al traffico per il crollo della carreggiata, al muro ”andatore” dello stesso ponte, ma “che potrebbe coinvolgere –come scrive in una relazione l’ingegnere capo del Genio Civile di Caltanissetta, arch. Salvatore La Mendola- pienamente l’autostrada, con gravissime conseguenze sia per la grande viabilità regionale che per la pubblica incolumità”. Ad aprire i lavori il sindaco di Villarosa, Franco Costanza, che ha affermato che “il consiglio comunale allargato è stato convocato per continuare la battaglia istituzionale per cercare di risolvere il grave problema della viabilità che grandi danni sta provocando a Villarosa e ai comuni circostanti”. “Se nessuno ci dà retta –ha detto- vedremo in modo democratico e legale come farci sentire”. Una sottolineatura importante quella di Costanza, con la quale ha voluto calmare gli animi di tanti cittadini e imprenditori villarosani pronti ad alzare le barricate perché vogliono “risposte chiare, concrete e tempi certi di realizzazione delle opere da parte dell’Anas per sbloccare l’importante arteria. Granata, a nome dell’assessore Giovanni Pizzo, ha spiegato che è stato dato incarico al Genio Civile di Caltanissetta, competente per il territorio, di fare un sopralluogo. “Cosa che è stata fatta e devo dire che il lavoro dei funzionari e dall’ing. Capo del Genio civile La Mendola –ha detto- è da elogiare perché hanno accertato che la causa del dissesto è dovuta al fatto che l’alveo del fiume ha acquisito una conformazione tale che l’acqua non scorre più nella parte centrale, ma alle estremità.
villarosa ponte 5 archi 19 aprile 2015 22
Ciò continua a provocare rilevanti fenomeni di erosione in entrambe le sponde al punto che ha innescato un fenomeno franoso. Per cui invita l’Anas ad intervenire immediatamente per mettere in sicurezza le fondazioni dell’autostrada, ripristinare la Ss 121, ricostruire le sponde erose ed i muri di contenimento crollati. L’Anas per lunedì prossimo dovrà consegnare al Genio civile un progetto, per cui dovremmo essere in grado di sapere in che cosa consiste e quanto costerà economicamente. Secondo quanto mi diceva l’ing. La Mendola –ha aggiunto ancora Granata- per sistemare gli argini del fiume, il ponte e il pilastro dell’autostrada occorrono pochi fondi, mentre occorrono somme più consistenti per la frana che ha fatto crollare la carreggiata della 121. Se tempi di realizzazione delle opere dovessero essere lunghi mi impegno a nome dell’assessorato alle Infrastrutture di organizzare subito una conferenza di servizio tra l’Anas, i sindaci di Villarosa e Santa Caterina per trovare una soluzione alternativa come la costruzione di un by-pass”.

Giacomo Lisacchi


Foto a cura di Giuseppe Innuso



RIPRENDIAMO E PUBBLICHIAMO DAL QUOTIDIANO LA SICILIA