martedì , Gennaio 19 2021

Pietraperzia. SS 191 bando di gara di 600 mila euro per manutenzione

Regalbuto giuseppeSeicentomila euro di finanziamento da parte dell’Anas per la strada statale 191 arteria principale che collega le due province di Enna con Pietraperzia e Barrafranca ed anche Caltanissetta. A sostenerlo è il vicepresidente della commissione Urps “Affari del mezzogiorno”, dott. Giuseppe Regalbuto dato che l’Anas ha fatto un bando di gara di 600 mila euro per la manutenzione della strada. “Sono soddisfatto – afferma Regalbuto – del lavoro che in questi anni siamo riusciti a fare come lavoro di commissione dopo diversi incontri, solleciti. Uno stimolo affinché si intervenisse su problematiche che riguardano due provincie. Già pubblicato la gara di appalto per i lavori di manutenzione per 600 mila euro sulla strada statale 191 che tocca il territorio di Pietraperzia e a cavallo tra le due provincie Enna e Caltanissetta”. Non è la prima volta che Regalbuto ci mette la faccia anche come vice presidente della commissione Urps (Unione regionale per le province siciliane) per risolvere l’annoso problema dello svincolo di Pietraperzia verso Caltanissetta che crea molti problemi al transito ma in modo particolare ai residenti di Pietraperzia e Barrafranca. Un investimento di 600 mila euro per una durata di 180 giorni i lavori saranno fatti ai Km 25,600 e al Km 50,780. E se da un lato c’è soddisfazione dall’altro i problemi non mancano soprattutto in tutta la provincia per quanto riguarda le arterie stradali. Su questa direzione un appello è stato lanciato da Giuseppe Regalbuto, già consigliere provinciale, in tempi ragionevoli, oltre ai due commissari della provincia ( Caccamo, Parrinello), all’ex presidente della Provincia di Enna, Monaco nonché all’attuale commissario in carica Pietro Lo Monaco sulla risoluzione del problema “Panoramica” a Enna. Ha proposto infatti di tamponare la situazione con l’intervento del genio pioniere per la costruzione provvisoria di un ponte di collegamento al fine di dare respiro alla città di Enna che in questi anni soffre del disagio delle vie di fuga interrotte.