martedì , Giugno 22 2021

Assoconsumatori: ad Aidone acqua rossa dai rubinetti, ma non è aranciata!

acqua rossa dai rubinettiTerminata la kermesse elettiva che ha visto l’elezione di sei nuovi sindaci, con il primo sindaco del Movimento 5 Stelle a Pietraperzia, rimangono i problemi di sempre: gestione del servizio rifiuti ed acqua. Molte sono le segnalazioni di vari disservizi che pervengono dalle varie realtà locali, tralasciando i rifiuti sparsi per le vie dei comuni, ormai è divenuta un’usanza di cui non possiamo essere fieri. “Ma ciò che colpisce ultimamente – fa presente Pippo Bruno di Assoconsumatori – sono i disservizi causati da Acquaenna che oltre a non pagare il canone di gestione che secondo la convenzione potrebbe dar corso alla rescissione della convenzione con l’ATO idrico n.5 e di conseguenza la gestione diretta da parte dei comuni dell’acqua, così come auspicato dai cittadini, ma non da tutti i sindaci. Paradossale è ciò che è successo ad Aidone dove del liquido di colore arancione esce dai rubinetti, per i buon temponi non è aranciata, bensì un liquido insalubre che deve essere pagato come acqua potabile con dei costi stratosferici che ci consentono di essere, bontà loro, la provincia al primo posto nella graduatoria regionale per i costi. Grave è ciò che è successo, G. Furcas (uno dei nostri rappresentanti ad Aidone) ha evidenziato il problema interessando l’amministrazione comunale, la quale si è defilata affermando la loro incompetenza, è un problema generale in provincia che denota l’inadeguatezza di alcune amministrazioni comunali a far fronte alle legittime esigenze dei cittadini. I rappresentanti dell’associazione, appunto, Furcas e Miccichè hanno interessato la stazione dei Carabinieri mostrando loro il contenitore con l’insalubre liquido.”