martedì , Gennaio 19 2021

Pietraperzia: seconda edizione “Scala d’Arte”

Pietraperzia Scala d’ArteNelle serate dell’1 e 2 agosto si è svolto a Pietraperzia un evento che è ormai un cult dell’estete pietrina, la “Scala d’Arte” giunta alla seconda edizione. La manifestazione organizzata dall’associazione “Siciliantica” di cui Barbara Sardo è presidente, ha riproposto, dato il grande successo della prima edizione, questo evento che si occupa di raggruppare tutti gli artisti pietrini ed esporre le loro creazioni in una delle zone più antiche e suggestive di Pietraperzia: la scalinata di Via Montagna e Via Governatore. Un’opera d’arte non è soltanto un quadro o una scultura, quindi oltre ad essere esposti vari quadri e sculture si spazia tra le più grandi pieghe dell’arte: ricami, composizioni floreali, creazioni in ceramica, fotografia, bigiotteria, piccole creazioni realizzate con materiali di riciclo. Ma il tutto non poteva non essere accompagnato da una delle più belle forme d’arte: la musica; infatti le due serate sono state accompagnate da esibizioni musicali dal vivo di chitarra realizzati dalla chitarrista Jessica Fazio e da un quartetto d’archi dei musicisti Dorotea Rizzo, Alessandro Faraci, Alessandro Malacasa e Giuseppe Salamone.
Gli artisti che hanno partecipato anche con realizzazioni dal vivo sono stati: Simone Ambra, Gianluca Amico, Ermelinda Biondo, Mimmo Nocilla, Antonio Caffo, Comunità Frontiera, Euroflora Costa, Virginia Cucci, Giuseppe Raia, Giovanni Giarrizzo, Giuseppe Bevilacqua, Gaetano Salemi, Nicolò Speciale, Ursula Kunz, Andrea Zuffanti, Rosa Asaro, Matilde Puzzo, Mariastella Papalia, Vincenzo Piombini e Associazione Solomani.
La manifestazione intitolata con la frase di San Francesco d’Assisi “Chi lavora con le sue mani è un lavoratore, chi lavora con le sue mani e con la testa è un artigiano, chi lavora con le mani, la testa ed il cuore è un artista”, ha riscosso un grande successo e molto probabilmente si riproporrà anche il prossimo anno.