venerdì , Gennaio 22 2021

Perdite nella condotta idrica di Catenanuova

Catenanuova perdite acqua Via PCatenanuova. In questi mesi di calura e di rallentamenti nella erogazione d’acqua nelle case dei catenanuovesi, diventa problematico assistere alla pressione dell’acqua, quando arriva, che rompe la condotta idrica e fuoriesce dal pavimento per riversarsi lungo le vie del paese. Questo succede da diversi mesi ed il tracciato è sempre quello di via Principe Umberto, in diversi punti, sul crocevia che va verso via Centuripe, verso via Libertà arteria provinciale per Regalbuto, in adiacenza al bar Glamour, alla macelleria e rivendita di tabacchi, ad abitazioni private ed ora presso il numero civico 143, all’altezza dell’edicola, li il pavimento del marciapiede è stato sollevato dall’acqua. Eppure, dicono i residenti, la perdita risale già ad una settimana fa e i contatti con l’ente gestore Acquaenna, sono diventati un miraggio così come gl’interventi. Sul tratto di almeno 50 metri di condotta idrica, in questa via, qualcosa non va, forse per la vetusta tubatura oppure per l’eccessiva pressione ed in ultima analisi e questo lo possono verificare i tecnici si è in assenza di interventi drastici e risolutivi. Catenanuova perdite acqua VIA MILANOIn verità l’intervento degli operatori di Acquaenna riesce spesso a riparare temporaneamente il danno, che purtroppo si ripresenta sempre negli stessi punti solo qualche giorno dopo e la zona si presenta come un cantiere sempre aperto, ma transennato. In questo momento, altre perdite riguardano la via Milano e la via Siracusa e in attesa degli interventi di Acquaenna, l’amministrazione comunale, con una determina dell’ass.Antonio Guagliardo, coadiuvato dal tecnico comunale Lillo Zinna, sta approntando un piano d’interventi sulla via P.Umberto per riparare alcuni punti della rete idrica oramai un vero colabrodo. Con l’acqua razionata di questa estate catenanuovese da 44 gradi, quello dei catenanuovesi diventa grido di rabbia inascoltato.

Carmelo Di Marco







Riprendiamo e pubblichiamo dal quotidiano La Sicilia