lunedì , Gennaio 18 2021

Gagliano. “La dama dei castelli di Sicilia” Alda La Ferrera cederà la corona alla nuova eletta

Alda La Ferrera - Irene CocuzzaGagliano parteciperà al corteo storico da paese vincitore della scorsa edizione, con la “Dama dei castelli di Sicilia 2014” Alda La Ferrera, che cederà la corona alla nuova eletta. Per questa sedicesima edizione Gagliano ci riprova, candidando la diciannovenne Irene Cocuzza, che concorrerà nei panni di donna Antonia Centelles, con uno stuolo di cortigiani al seguito. La corte gaglianese, annunciata da un gruppo di sbandieratori, aprirà la sfilata di principi, dame e cavalieri provenienti da tutta la Sicilia, e sarà composta da un nutrito gruppo di nobili gaglianesi: la principessa uscente, accompagnata dal principe impersonato da Ferdinando Pappalardo; Irene Cocuzza (aspirante candidata alla corona di “Dama dei castelli di Sicilia 2015”) con Giovanni Fianda; Giovanna Di Mario accompagnata da Giuseppe Di Mario; Anna Scardino (di Nicosia) con Nicola Di Gesu; Lucia L’Episcopo con Angelo Di Cataldo.
Irene Cocuzza è stata eletta a Gagliano nello scorso mese di luglio, durante una manifestazione organizzata dal comitato “E…stiamo a Gagliano”, per la selezione della ragazza che potesse rappresentare il paese di Gagliano a Sperlinga. E’ alta 1 metro e 78 centimetri, appena diplomata e in attesa di iniziare l’università. Lei sarà donna Antonia Centelles, investita contessa di Gagliano nel 1561. Alda La Ferrera, invece, farà rivivere la Signora di Gagliano Eufemia d’Aragona, vissuta nella fortezza gaglianese nella quale mantenne la reggenza fino al 1357. Morì nubile due anni dopo e fu sepolta nella cattedrale di Cefalù. I costumi dei principi sono stati noleggiati a Catania pochi giorni fa, mentre quelli dei figuranti sono stati dati in comodato d’uso dal comune di Sperlinga. “Grazie al comitato estivo – dice l’assessore allo spettacolo, Aldo Di Cataldo – quest’anno è stata organizzata a Gagliano la manifestazione per la selezione della dama che parteciperà alla competizione. L’anno scorso Alda ha onorato il nostro paese e speriamo di poter fare il bis con la bella Irene”.

Valentina La Ferrera





Riprendiamo e pubblichiamo dal quotidiano La Sicilia