giovedì , Febbraio 25 2021

L’Aro Nicosia è una realtà

sacco spazzaturaL’Aro Nicosia è una realtà, voluto a suo tempo dall’ex primo cittadino, Sergio Malfitano, l’Ati (Azienda Multiecoplast srl di Torrenovache) si è aggiudicata, quasi un anno fa, la gara d’appalto ha avviato il servizio, anche se ancora il comune non ha ancora il Ccr (Centro comunale raccolta) e l’area di Crociate utilizzata come base di cantiere è sotto sequestro giudiziario per uno smaltimento illecito di rifiuti pericolosi che risale a circa tre anni fa (per ora i rifiuti saranno abbancati nella discarica di Motta Sant’Anastasia). L’Ato usufruiva dell’area con un permesso della Procura di Enna. Il Comune ha chiesto alla Procura il dissequestro dell’area affinché possa essere bonificata. Il servizio è partito con nuovi mezzi, 8 fra grandi e piccoli, e con quasi tutti gli operai che da anni garantiscono il servizio. Quasi tutti perché 3 dei 26 che lavoravano direttamente per l’Ato, non hanno ancora firmato alcun documento che ne attesti il passaggio.